Roberto Bolle e lo show di raccolta fondi per il restauro della guglia della Madonnina sul Duomo

Uno show di Robert Bolle e una racconta fondi online per sostenere il restauro della guglia maggiore del Duomo. Aiutata da un testimonial d’eccezione e da Intesa Sanpaolo, che ha aperto una campagna sulla sua piattaforma For Funding che permette di donare al terzo settore senza intermediari, la cattedrale chiede il sostegno di tutti. I lavori, infatti, per terminare uno dei restauri più delicati e complessi che la Fabbrica del Duomo abbia mai affrontato, costano più di due milioni di euro tra restauro, rifacimento marmi, ponteggi, attrezzature e personale: una cifra importante da affrontare, soprattutto ora che il sito più visitato di Milano è reduce – come tutti i monumenti artistici – di un anno e mezzo di chiusure a singhiozzo e incassi ridotti all’osso. La Veneranda Fabbrica del Duomo, come tutte le realtà che vivono di turismo, sta affrontando uno dei periodi più difficili della sua storia recente. Nonostante la pandemia, i cantieri della Cattedrale non si sono mai fermati – spiega Fulvio Pravadelli, direttore generale della Veneranda Fabbrica -. Il restauro della Guglia Maggiore è un obiettivo che non ci è possibile raggiungere da soli, ma soltanto con il concorso di tutti coloro che amano il Duomo, Milano e il suo patrimonio artistico”.

L’intervento in programma, che durerà due anni, prevede il consolidamento di due dei sei pilastri che sorreggono la guglia della Madonnina e il restauro di 48 statue che ornano gli otto finestroni del Tiburio. Si comincerà dai piloni, indispensabili per mettere al sicuro la struttura, e dalle sei statue del tiburio molto compromesse di cui si dovranno realizzare delle copie. A questa prima trance sono destinati i 500mila euro che la piattaforma di Intesa punta a raccogliere nei prossimi giorni, nella speranza che l’appello lanciato possa smuovere altri finanziamento più consistenti. “Apparentemente i lavori alla guglia sembrano finiti – racconta Francesco Canali, direttore del cantiere – invece manca la parte più importante, il basamento che la sostiene, che richiederà un impegno notevole”.

Oltre al crowfunding on line, il secondo canale sarà invece lo spettacolo di Bolle che, dopo la rassegna Ondance, chiude in bellezza sul palco del Cortile delle Armi il palinsesto estivo del Comune (martedì 7 alle 21). I biglietti, in vendita dal 30 agosto alle 15, costano 30 euro: l’intero incasso verrà devoluto alla Fabbrica. Durante la performance dal vivo sarà proiettato un video in cui létoile ripercorre la storia della cattedrale attraverso una visita guidata museo dove è raccolta la testimonianza delle cure che da oltre seicento anni la Veneranda Fabbrica presta al monumento, anche grazie al contributo della città. Il video sarà reso pubblico sui canali social di Intesa Sanpaolo, Duomo di Milano e Arte Danza.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/08/27/news/duomo_milano_roberto_bolle_restauro_guglia_maggiore_show-315507134/?rss