Bevenuti sul “chilometro più bello d’Italia”

Può una semplice passeggiata trasformarsi in qualcosa di meraviglioso? Sì, se ci troviamo lungo il “chilometro più bello d’Italia”: molto più di un lungomare qualsiasi, è un posto incredibile dove il lavoro dell’uomo è riuscito ad esaltare la bellezza della natura. Oggi è meta di tantissimi turisti curiosi di ammirare un piccolo capolavoro e di concedersi una breve camminata esplorando un angolo di paradiso. Dove si trova? Andiamo insieme a scoprirlo.

Il “chilometro più bello d’Italia”

Siamo a Reggio Calabria, splendida cittadina affacciata sullo Stretto di Messina, là dove le acque del mar Tirreno incontrano quelle del mar Ionio regalando uno spettacolo magico e affascinante. Il luogo migliore per poterlo ammirare è una breve passeggiata che da oltre un secolo attira turisti da ogni angolo del mondo, lasciandoli poi senza fiato. Si tratta del Lungomare Falcomatà, conosciuto anche come Lungomare Matteotti: per un meraviglioso gioco di opere architettoniche e natura suggestiva, questo posto si è aggiudicato il titolo di “chilometro più bello d’Italia”.

In realtà la camminata è un po’ più lunga di quanto ci si potrebbe aspettare. Il lungomare si snoda per circa 1.700 metri, percorrendo quasi nella sua interezza la fascia costiera di Reggio Calabria. Nato sul finire del ‘700, è stato poi ricostruito nell’aspetto odierno solamente dopo il terremoto del 1908, che ha distrutto parte del centro storico della città calabrese. Ma è negli anni ’90 che, grazie allo sforzo dell’allora sindaco Italo Falcomatà (da cui poi ha preso il nome), il lungomare è tornato al suo splendore originario, in un mix tra antico e moderno che conquista chiunque si trovi ad ammirarlo.

Passeggiando lungo il “chilometro più bello d’Italia”, lo sguardo va immediatamente al mare: tra palme e spiagge da sogno, si staglia un’immensa distesa di acqua cristallina che, soprattutto sotto i raggi del sole, sembra brillare di luce propria. In lontananza, poi, si può scorgere la costa siciliana al di là dello Stretto di Messina, abbracciando così un panorama semplicemente meraviglioso. Alle spalle del lungomare, invece, si snoda il centro storico di Reggio Calabria: palazzi antichi e splendide ville nobiliari fanno da cornice perfetta ad una camminata che vi entrerà nel cuore e non lo lascerà più.

Cosa vedere a Reggio Calabria

Il Lungomare Falcomatà è tappa imperdibile per chi si appresta a visitare Reggio Calabria, ma la città ha sicuramente molto altro da offrire ai suoi turisti. Uno dei luoghi più belli è l’Arena dello Stretto, un teatro all’aperto che imita l’antico stile greco, affacciandosi sul mare proprio a metà della passeggiata. A poca distanza sorge il Museo Archeologico Nazionale della Magna Grecia, un edificio maestoso che custodisce opere d’arte di grandissimo valore. Tra queste, i simboli del capoluogo calabro: i due Bronzi di Riace, statue eccezionalmente ben conservate e ritrovate in mare nel 1972.

Addentrandosi nel centro storico della città, lo sguardo è attirato dai palazzi in stile Liberty che ricordano l’immensa forza di Reggio Calabria, rinata dalle sue stesse macerie dopo il terribile terremoto che la devastò più di un secolo fa. Uno dei monumenti più suggestivi da visitare è infine il Castello Aragonese, incastonato perfettamente nell’ambiente urbano: della struttura difensiva originaria restano solamente due torri e qualche rovina appartenente alle mura di cinta. Grazie alle recenti opere di rivalorizzazione, oggi è sede di spettacoli e appuntamenti imperdibili.

Generated by Feedzy
Exit mobile version