Scambiarsi i regali davanti a un albero di Natale all’uncinetto: succede in Italia

È arrivato il momento di organizzare gli ultimi e straordinari viaggi dell’anno, gli stessi che ci conducono nelle città di tutto il mondo che in occasione del Natale si sono trasformate in cartoline di immensa bellezza.

Le cose da fare e da vedere durante le feste sono tantissime, e tutte sono destinate a incantarci. Mercatini iconici, alberi maestosi e scintillanti, decorazioni sontuose e poi passeggiate tra luci sfavillanti che illuminano i parchi urbani e i percorsi cittadini: il miracolo di Natale è ovunque. Ma per diventare i protagonisti di un racconto incantato, questo è certo, non abbiamo bisogno di andare poi così lontano, perché anche il BelPaese ospita atmosfere davvero straordinarie.

E se è un Natale al di fuori dell’ordinario che volete vivere quest’anno, allora vi consigliamo di organizzare al più presto un viaggio in Friuli-Venezia Giulia, perché è qui che è possibile scambiarsi i regali con le persone a noi care davanti a un albero meraviglioso, realizzato completamente all’uncinetto.

Un Natale all’uncinetto

È un Natale inedito, originale e sorprendente quello che si può trascorrere nella città di Gemona quest’anno. Nel comune italiano situato alle pendici delle Prealpi Giulie, nel cuore della regione Friuli-Venezia Giulia, è stato allestito uno scenario di immensa bellezza che invita cittadini e viaggiatori di tutto il mondo a trascorrere le feste in maniera straordinaria, immersi in una cornice incantata.

Il 18 dicembre, infatti, è stata inaugurata l’edizione 2022 del Natale all’uncinetto che, come il nome stesso suggerisce, ha portato in scena questo dicembre una delle più affascinanti tradizioni territoriali riempiendo di magia il Natale in città. Protagonisti assoluti della scena urbana sono un albero di Natale e una grande palla, alta quasi quattro metri, completamente realizzati con le classiche granny square, mattonelle della nonna create con la tecnica dell’uncinetto.

Il risultato, come si evince dalle foto, è estremamente affascinante e noi non abbiamo dubbi a riguardo: è questo lo sfondo più suggestivo per scattare le più belle cartoline di questo Natale.

Fonte: Renzo CastellaniNatale all’uncinetto, Gemona

Natale a Gemona, tra alberi e decorazioni straordinarie

Per vivere tutta la magia del Natale all’uncinetto, occorre raggiungere palazzo Botòn, uno dei più celebri esempi di architettura veneta in città. È proprio qui che sotto la loggia sono stati accesi l’albero di Natale e una grande palla completamente realizzati all’uncinetto con l’impiego di migliaia di granny square.

Il progetto, lanciato dal Comitato Borgate del Centro Storico di Gemona, ha proposto anche per quest’anno tutta una serie di elementi scenografici che trasformano la città in un magico racconto di Natale. Tra le vie del centro storico, infatti, ci sono trenta alberi di Natale, di diverse dimensioni, decorati con piccole mattonelle, palline, alberelli, angioletti, stelline e ninnoli vari, realizzati rigorosamente all’uncinetto.

Tutti gli allestimenti natalizi che oggi rendono Gemona più magica che mai, sono stati realizzanti con oltre diecimila mattonelle arrivate da tutta Italia e anche dall’estero per supportare e celebrare il Natale all’uncinetto. Imperdibili, come abbiamo anticipato, sono l’albero e la grande palla che campeggiano nella loggia del palazzo Botòn.

Fermatevi qui per scattare selfie originali e inediti, e prendetevi del tempo per entrare dentro la grande palla di Natale e scambiarvi i regali con le persone che amate.

Fonte: Renzo CastellaniNatale all’uncinetto, Gemona