Ponti e feste del 2023: il calendario completo

C’è chi ama semplicemente riposarsi un po’, e chi invece coglie ogni occasione per organizzare un viaggio o una breve gita fuori porta. E un bel ponte tra le festività è proprio quel che ci vuole: con un pizzico di abilità, basta un giorno di ferie per avere un weekend lungo da trascorrere in famiglia, con gli amici o alla scoperta del mondo. Quali sono le opportunità da non lasciarsi sfuggire quest’anno? Ecco il calendario dei ponti e delle feste del 2023.

Data
Giorno
Festività

1 gennaio 2023
Domenica
Capodanno

6 gennaio 2023
Venerdì
Epifania

21 febbraio 2023
Martedì
Carnevale

9 aprile 2023
Domenica
Pasqua

10 aprile 2023
Lunedì
Pasquetta

25 aprile 2023
Martedì
Festa della Liberazione

1 maggio 2023
Lunedì
Festa del Lavoro

2 giugno 2023
Venerdì
Festa della Repubblica

15 agosto 2023
Martedì
Ferragosto

1 novembre 2023
Mercoledì
Ognissanti

8 dicembre 2023
Venerdì
Immacolata

25 dicembre 2023
Lunedì
Natale

26 dicembre 2023
Martedì
Santo Stefano

31 dicembre 2023
Domenica
San Silvestro

Capodanno ed Epifania 2023

Il nuovo anno inizia di domenica, quindi abbiamo un solo giorno per riprenderci dai grandi festeggiamenti con cui accoglieremo il 2023. Decisamente più interessante è il ponte dell’Epifania, che cade di venerdì: senza bisogno di prendere giorni di ferie, abbiamo la possibilità di goderci un weekend un po’ più lungo del solito. È l’occasione giusta per un breve viaggio alla scoperta delle città più belle d’Europa, concedendoci magari gli ultimi sprazzi di magia natalizia ancora nell’aria.

Carnevale 2023

Il carnevale è una delle feste più amate dai bambini, tra coriandoli e maschere fantasiose. La settimana clou per i festeggiamenti va dal 16 al 21 febbraio 2023, con tantissimi appuntamenti in tutta Italia per divertirsi in famiglia: dal celebre carnevale di Venezia alla sfilata dei carri allegorici di Viareggio, le idee per trascorrere una giornata all’aria aperta sono tantissime. Un’opportunità da non perdere è proprio il 21 febbraio, giorno in cui ricorre Martedì Grasso, per mascherarsi e divertirsi con spensieratezza, tornando finalmente un po’ bambini.

Pasqua e Pasquetta 2023

Nessuna sorpresa per quanto riguarda la festa di Pasqua, che quest’anno cade di domenica 9 aprile 2023. Da tradizione, è una giornata da passare con i propri cari davanti ad una tavola riccamente imbandita, aspettando l’immancabile uovo di cioccolata che ci ricorda momenti splendidi della nostra infanzia. Mentre il lunedì di Pasquetta, che cade il 10 aprile 2023, è l’occasione giusta per un pic-nic all’aperto: i primi tepori della primavera ci tengono compagnia tra i giardini e i parchi più belli d’Italia, che riaprono i battenti per una nuova stagione. Niente di più bello che trascorrere la giornata in mezzo alla natura, ammirando i suoi colori bellissimi e facendo una lunga passeggiata per ritemprarci – e smaltire le calorie accumulate durante le feste.

25 aprile e 1° maggio 2023

La prima, vera sorpresa dell’anno arriva ad aprile: la Festa della Liberazione (che si celebra il 25 aprile 2023) cade stavolta di martedì, offrendoci la possibilità di un weekend lungo usufruendo di appena un giorno di ferie. Niente di meglio per chi vuole regalarsi un city break, alla scoperta delle suggestive capitali europee – magari scegliendo tra quelle più economiche per risparmiare un po’ in vista dell’estate. Un’altra bella opportunità arriva con la Festa dei Lavoratori, che ricorre il 1° maggio 2023: quest’anno si tratta di un lunedì, quindi ci regala un giorno di riposo in più da sfruttare per stare in famiglia o per organizzare una gita fuori porta.

Festa della Repubblica 2023

Anche la Festa della Repubblica quest’anno rappresenta una buona occasione per fare ponte: il 2 giugno 2023 è infatti un venerdì, quindi abbiamo tre giorni di riposo senza alcun bisogno di chiedere le ferie. Se il clima lo permette, è il momento giusto per iniziare la stagione balneare. In Italia abbiamo tante splendide spiagge tra cui scegliere, e al Sud le giornate sono già caldissime per concederci un bel bagno rinfrescante. In alternativa, le più belle città d’arte italiane ci aspettano con tante iniziative per fare un tuffo tra storia e cultura.

Ferragosto 2023

Agosto è il mese più gettonato per le vacanze estive, ma non tutti possono permettersi di prendere le ferie proprio in quelle settimane. Il ponte di Ferragosto 2023 capita quindi al momento giusto: cadendo di martedì 15 agosto, ci offre la possibilità di chiedere un solo giorno di ferie per averne ben quattro di riposo. E se non bastano per andare molto lontano, in una delle tante mete esotiche amate dagli italiani, sono più che sufficienti per una breve gita al mare, da trascorrere con gli amici o in famiglia. Avremo così più tempo per organizzare la tradizionale grigliata e per fare qualche bagno rilassante prima di riprendere a lavorare.

Ognissanti e Immacolata 2023

Quando le giornate si fanno più corte e le temperature scendono repentinamente, c’è proprio voglia di godersi un po’ di riposo. La festa di Ognissanti cade quest’anno di mercoledì 1° novembre 2023: ci sono ben due occasioni per fare un weekend lungo, prendendo due giorni di ferie o all’inizio della settimana (lunedì e martedì, così da festeggiare anche Halloween) o alla fine (giovedì e venerdì). L’Immacolata arriva invece venerdì 8 dicembre 2023, quindi avremo anche stavolta tre giorni interi per una gita fuori porta. Perché non approfittarne per andare alla scoperta dei più bei mercatini di Natale? La magia delle feste inizia proprio in questi giorni, e ci accompagna fino alla fine dell’anno – e oltre.

Natale, Santo Stefano e 31 dicembre 2023

Infine, le festività più attese dell’anno: nel 2023, ci regalano davvero molte opportunità da sfruttare per rimanere con i nostri cari e concederci quel viaggetto tanto a lungo rimandato. Natale e Santo Stefano cadono rispettivamente di lunedì 25 e martedì 26 dicembre, quindi ci sono ben quattro giorni di festa tutti attaccati, senza bisogno di chiedere ferie. L’ultimo giorno dell’anno, il 31 dicembre, è invece una domenica e abbiamo tutto il tempo necessario per prepararci al cenone che ci accompagna verso un nuovo anno.

I più fortunati, possono sfruttare un’occasione davvero irripetibile: prendendo solamente tre giorni di ferie (mercoledì 27, giovedì 28 e venerdì 29), se ne possono avere ben dieci di vacanza. In questo modo si può unire le feste di Natale e di Santo Stefano al giorno di San Silvestro e al successivo 1° gennaio 2024, approfittandone magari per una lunga vacanza all’estero, scegliendo tra le tante destinazioni dove lo spirito natalizio è più sentito che mai – e perché no, andando alla ricerca del miglior albero di Natale mai visto prima.