Quando è meglio prenotare un volo per riuscire a risparmiare

È il sogno di tutti i viaggiatori, volare per le destinazioni da tempo presenti nella preziosa lista dei desideri e regalarsi una vacanza perfetta senza dover spendere una fortuna. Se c’è, però, una cosa che questi ultimi anni ci hanno insegnato è che viaggiare non è sempre così semplice, a causa delle tariffe che possono cambiare anche più volte al giorno e di disguidi come ritardi e cancellazioni, diventati purtroppo sempre più frequenti.

Come fare allora? A rispondere è il report “Air Travel Hacks 2023” pubblicato da Expedia, che fornisce una serie di suggerimenti basati su dati raccolti dal portale statunitense per aiutare i viaggiatori a risparmiare tempo e denaro.

Quando prenotare per risparmiare sui voli

Stando allo studio di Expedia, negli ultimi quattro anni, la domenica si è rivelata essere il giorno migliore della settimana per prenotare un biglietto aereo. I viaggiatori che prenotano di domenica anziché di venerdì tendono a risparmiare, in media, circa il 5% sui voli nazionali e il 15% sui voli internazionali. Un altro trucco per la società statunitense di viaggi online è quello di prenotare i voli nazionali con largo anticipo. Per accaparrarsi il prezzo migliore, bisognerebbe infatti acquistare il biglietto aereo tra i 28 e i 35 giorni prima della partenza. Chi ha seguito questa strategia, ha risparmiato in media il 10% rispetto a coloro che hanno aspettato fino all’ultimo minuto (da 0 a 2 settimane prima).

I più previdenti, che preferiscono pianificare la partenza con maggiore anticipo, potrebbero avere una brutta sorpresa nello scoprire che, stando al sito americano, prenotare un volo nazionale prima di 113 giorni costa storicamente di più, benché possa garantire date e orari più congeniali alle proprie esigenze. Il consiglio, quindi, è di non anticiparsi troppo, considerando che le tariffe sono risultate più costose nei 3,5 e 6 mesi prima della partenza.

Tutt’altro discorso va fatto, invece, per i voli internazionali. In quel caso, infatti, i viaggiatori che prenotano con circa sei mesi di anticipo hanno risparmiato in media il 10% rispetto a quelli che hanno aspettato fino a due mesi prima o anche meno.

Come evitare ritardi e cancellazioni dei voli

In base ai dati sullo stato dei voli dell’anno in corso, è emerso che gli aerei che partono dopo le ore 15 hanno le maggiori probabilità di essere cancellati, in media il 50% in più rispetto a quelli che partono nella prima parte della giornata.

I dati dimostrano, inoltre, che evitare i periodi di punta può avere più vantaggi di un semplice risparmio economico. Storicamente, i ritardi dei voli sono stati più brevi nei mesi di marzo e aprile rispetto ai mesi estivi, con una riduzione di circa 40 minuti. Con la fine dell’estate, i ritardi hanno ricominciato a ridursi, rendendo l’autunno un periodo interessante per i viaggi in aereo.

Il giorno migliore per volare

Stando al report Air Travel Hacks 2023 di Expedia, i passeggeri che hanno iniziato un viaggio di mercoledì, rispetto all’inizio della settimana (domenica o lunedì), hanno risparmiato in media il 15% sui voli nazionali. Per quelli internazionali, i viaggiatori partiti di mercoledì invece che durante il fine settimana (domenica o sabato) hanno risparmiato in media il 10%.

Bisogna ad ogni modo tenere presente che i dati dello studio americano si basano sulle tariffe medie dei voli, per cui possono variare in base alle date e alle destinazioni.