È la città più verde d’Europa da visitare

Modello di sostenibilità, Tallinn, la Capitale dell’Estonia, è stata eletta Capitale verde d’Europa per il 2023.

Una delle città con il centro storico medievale meglio conservato d’Europa e patrimonio mondiale dell’Unesco ha colpito la giuria internazionale diventando European Green Capital per l’anno prossimo grazie al suo “approccio sistemico alla governance e agli obiettivi strategici interconnessi che riflettono le ambizioni del Green Deal europeo”.

Una città sostenibile

Dall’inizio del 2022, Tallinn guida la rete europea delle città che stanno attuando gli obiettivi sostenibili delle Nazioni unite a livello locale, concentrandosi sul contrasto alla povertà, la parità di genere, l’acqua pulita, il cambiamento climatico, la sostenibilità energetica, la crescita economica e l’occupazione.

European Green Capital 2023

Durante l’anno in cui coprirà il ruolo di Green Capital, Tallinn mira ad avviare nuove attività sostenibili, accelerare l’eco-innovazione e la crescita verde, coinvolgendo i cittadini e le organizzazioni al fine di dare maggior spazio alle comunità locali nello sviluppo della città, trovare opportunità per sostenere e attuare l’innovazione verde, sviluppare la mobilità a zero emissioni di carbonio e stimolare i cittadini a comprendere meglio l’importanza della protezione ambientale.

Trasporto pubblico gratuito

La Capitale dell’Estonia è diventata la prima città a introdurre il trasporto pubblico gratuito per tutti i residenti ed entro il 2035 intende offrire un trasporto pubblico libero e carbon-free, puntando a raggiungere la piena neutralità climatica entro il 2050. Già oggi, tutti i tram di Tallinn funzionano al 100% con elettricità prodotta da fonti rinnovabili.

Le piste ciclabili

La sicurezza delle piste ciclabili e delle strade sarà migliorata anche con la creazione graduale di una rete di piste ciclabili sopraelevate sicure e fisicamente separate dai marciapiedi del centro città. L’obiettivo è rendere Tallinn una città “a 15 minuti”, il che significa che le strutture chiave – luoghi di lavoro, negozi, intrattenimento e istruzione – dovrebbero essere raggiungibili da qualsiasi parte di Tallinn entro 15 minuti a piedi o in bicicletta.

Un nuovo parco lineare

È in fase di progettazione anche un parco lineare sostenibile di 13 chilometri che promuove la coesistenza della biodiversità e dell’urbanizzazione. L’autostrada Putukäväil attraverserà nove quartieri, partendo da un’area forestale urbana per terminare in una città giardino, collegando le zone più periferiche di Tallinn con il cuore della città.

Eventi green del 2023

Nel corso del 2023, sono previsti diversi eventi dedicati alla sostenibilità: a partire dalla cerimonia di apertura a gennaio, un’esposizione sull’innovazione verde in autunno e un Green Expo internazionale a fine 2023. L’obiettivo è chiaro: avviare cambiamenti e nuove attività sostenibili, accelerare l’eco-innovazione e la crescita verde coinvolgendo cittadini e organizzazioni al fine di creare un ambiente di vita migliore per tutti.

Cosa vedere a Tallinn

Tallinn è la perfetta fusione tra influenze orientali e occidentali. Antichi castelli e strade acciottolate fanno da cornice a strutture moderne e distretti urbani eleganti. Crocevia dell’Europa settentrionale e orientale.

Se il centro storico, Vanalinn, dove si concentra la maggior parte di turisti, è rimasto ancora quello di un tempo, nella zona del porto troviamo il centro creativo di Tallinn, che prende il nome di Telliskivi Creative City. Qui si trovano studi di design, uffici creativi e un mercato centrale a più piani che è diventato un vero ritrovo per giovani.

Percorrendo i vicoli del centro, si sale fino in cima alla collina di Toompea, uno dei punti panoramici più belli della città, con vista sui tetti aguzzi e sui viottoli sottostanti, ma anche sui grattacieli della città nuova e sul mare. La collina è un luogo leggendario: si racconta che sia stata costruita dalla principessa Linda per seppellire l’eroico condottiero Kalev. Qui si trova anche la chiesa più antica dell’Estonia.