Per una settimana puoi dormire “gratis” nei B&B

Quella che sta per iniziare è una settimana davvero particolare: si potrà dormire gratis nei B&B italiani. Ma come si può fare? E in che senso si può soggiornare senza pagare? Ecco a voi tutto quello che c’è da sapere per trascorrere una vacanza a titolo (quasi) completamente gratuito nel nostro Paese.

Torna la settimana del baratto

È stata bloccata a causa della pandemia, ma finalmente dal 14 al 20 novembre 2022 torna la settimana del baratto, un appuntamento autunnale attesissimo dagli amanti dei viaggi e che consente di poter barattare beni e servizi con un soggiorno gratis in un B&B (di tutta Italia).

In poche parole, un gestore potrebbe scrivere: “Offro pernottamenti a Roma in cambio di aiuto nell’installazione della videosorveglianza” e il turista interessato (e ovviamente anche capace) può rispondere e dormire a titolo gratuito per alcune notti presso quella struttura.

Dal 14 al 20 novembre gli ospiti dei B&B affiliati al portale http://www.bed-and-breakfast.it e aderenti all’iniziativa saranno accolti gratuitamente a fronte di prestazioni di vario genere o cessione di un proprio bene.

L’occasione perfetta per scoprire angoli d’Italia particolarmente suggestivi passando la notte in uno o più dei bed and breakfast partecipanti, e soprattutto senza mettere mano al portafoglio poiché basta cimentarsi in attività manuali, didattiche e creative o portare con sé un qualche oggetto per i proprietari dei B&B, a patto che rispondano a una loro precisa richiesta.

Tutto quello che c’è da sapere per partecipare

Per partecipare alla settimana del baratto vi basta andare sul sito di cui vi parlavamo sopra, scegliere la località che si desidera visitare digitandola sulla barra di ricerca o scorrendo il menù delle regioni, selezionare tra le varie strutture a disposizione quella di vostro gradimento e contattare il gestore dal modulo nella pagina del B&B e proporre il baratto. A quel punto basterà attendere una risposta alla mail, oppure sollecitare con una telefonata.

Un altro modo per partecipare è consultare la lista dei desideri dei gestori aderenti alla settimana del baratto e verificare se tra di loro ne esiste uno o più che vanno a pennello con i vostri interessi. Se la struttura del caso è soddisfacente, a quel punto ci si può proporre come ospiti in cambio del bene o servizio richiesto. Anche in questo caso bisognerà attendere una risposta alla email, oppure sollecitare con una telefonata.

Ma c’è ancora un’ultima modalità per partecipare: inserire la propria proposta di baratto nel sistema e a quel punto se qualche gestore sarà interessato al bene o servizio proposto si verrà direttamente ricontattati. Come scritto sul sito dell’evento, però, in genere quest’ultima opzione è sconsigliata soprattutto per la grandissima mole di proposte che i B&B ricevono, e che normalmente esaurisce le camere a disposizione in poco tempo.

Infine, è interessante sapere che sulla scia del successo degli ultimi anni la settimana del baratto si allarga sempre di più e persino oltre i confini italiani grazie alla Barter Week che coinvolge i bed and breakfast di ben 64 Paesi del mondo.

Non resta che approfittare di questa occasione per scoprire angoli incantevoli del proprio Paese scambiando prodotti e/o servizi con i bed and breakfast aderenti.