Guida di Tirana, viaggio alla scoperta della capitale dell’Albania

Tirana è la capitale dell’Albania. Precedentemente fu chiamata Sulejman Bargjini e anticamente fu “Te Ranat”. Diverse sono le teorie sull’origine del suo nome.

Attraversata dal fiume Lana, si trova nell’entroterra dell’Albania a circa 110 metri, ai piedi del monte Dajti e poco distante dal grande parco nazionale con lago artificiale.

Tirana è una città in continua evoluzione, dopo anni di regime comunista, oggi vive di cambiamenti ed è una città molto viva e popolosa. Inoltre, è in essere un progetto per il 2030, seguito da uno studio di architettura italiano, che modificherà l’urbanistica in modo notevole, con inserimento di spazi verdi e case ecologiche.

Non mancano naturalmente musei e monumenti da visitare, passeggiate tra i negozi e zone perfette per cene e divertimenti serali.

Quando andare a Tirana: clima e periodo migliore

A Tirana il clima è mediterraneo con estati calde e inverni freddi con nevicate. Il periodo ideale per visitare la città è la primavera inoltrata o l’autunno.

Cosa vedere a Tirana

Piazza Skanderbeg, nel centro di Tirana: è il fulcro della città, impossibile non notare la sua estensione, simbolo della sua storia dove si concentrano i principali monumenti e palazzi da visitare. Il nome della piazza è dedicato a Giorgio Castriota Skanderbeg, eroe nazionale, per cui è stata eretta anche una statua ma la sua realizzazione risale ai primi del ‘900. Con l’avvento fascista prima e comunista poi, furono creati palazzi, viali e statue.

Da visitare nella piazza sono: la Statua equestre di Skanderbeg, il Museo Storico Nazionale, la Moschea di Et’hemBey, la Torre dell’Orologio, Il Teatro, e la Cattedrale ortodossa

Lago artificiale di Tirana e il Parco: si tratta di uno dei più bei parchi dell’Albania, con un lago costruito negli anni ’50 che si inserisce perfettamente nel contesto del parco come attrazione per i turisti ed area relax. Tra prati ed aree boschive ci si perde nella natura, lontano dal caos, e si possono praticare diversi sport grazie ad aree fitness all’aperto, parco giochi, campi da basket e da tennis, campi da calcio e ping-pong. Sono presenti anche bar e chioschi.

Come arrivare a Tirana

Dall’Italia è possibile raggiungere Tirana in aereo, con voli diretti da Roma e Milano oppure, se avete l’auto, optare per il traghetto che prevede collegamenti da Ancona, Bari, Trieste verso Durazzo. Dal porto è poi necessario raggiungere in auto Tirana che dista a circa un’ora. Esistono anche i porti di Saranda o Valona, collegati dai traghetti ma sono più distanti dalla città.

Come spostarsi a Tirana

A Tirana sono presenti solo autobus con oltre 20 linee e passaggi frequenti. In aeroporto è prevista una linea bus dedicata, Rinass Express, che opera tutti i giorni, dalle 6:00 alle 18:00. Dopo tale orario è necessario il taxi o un transfer privato.

Dove dormire a Tirana

Come in tutte le città e capitali anche a Tirana è possibile trovare hotel di alto livello e pensioni. In generale i costi non sono elevati e la maggior parte si trova in centro in prossimità della Piazza Skanderbeg e dei viali limitrofi. Molto piacevole è anche soggiornare vicino al lago artificiale.

Cosa mangiare a Tirana

Meze: antipasto con yogurt, formaggio, purè di verdure
Shishkebab: spiedini di carne
Tave dheu: carne con ricotta e verdure servita in terracotta
Tasqebap: lo spezzatino albanese

Documenti per viaggiare a Tirana

Per andare in Albania è richiesta la carta di identità valida per l’espatrio o, meglio, il passaporto.

Tirana informazioni turistiche

Valuta: ALL – Lek albanese
Lingua: albanese
Fuso orario: stessa ora dell’Italia
Corrente elettrica: 220V/50Hz
Numeri utili: Ambasciata d’Italia – Tel: 069 7026680 // Numero Unico europeo per emergenza – Tel: 112

 

Cosa vedere nei dintorni di Tirana

 

 

I luoghi insoliti da vedere a Tirana

 

 

Scarica il taccuino di Tirana

Registrati o accedi per scaricare e portare sempre con te il taccuino di Tirana dove potrai appuntare le tue visite, i luoghi preferiti e il programma di viaggio.

Per stampare correttamente il taccuino spunta l’opzione “Rifletti sul lato corto” nel menu “Stampa fronte-retro”.

Registrati per continuare a leggere GRATIS questo eBook

 

Scopri tutte le guide di viaggio delle capitali europee

Generated by Feedzy
Exit mobile version