È davvero possibile percorrere la strada pedonale più lunga del mondo?

Scoprire territori sempre nuovi e “assaporare” ogni passo: chi ama viaggiare a piedi sa perfettamente che sono queste le due emozioni principali di ogni itinerario che rappresenta una sorta di piccola sfida con sé stessi. Si instaura un rapporto privilegiato con il sentiero che si percorre e si ha tutto il tempo per ammirare il più piccolo dettaglio. Che cosa potrebbe accadere se gli appassionati di questo tipo di viaggi sapessero che si possono visitare ben 16 paesi differenti con un solo itinerario? C’è chi ha dimostrato che questo viaggio così particolare è possibile: si tratta di utente di Reddit che ha pubblicato sul social network quello che è stato subito ribattezzato come il percorso pedonale più lungo del mondo.

Un percorso incredibile e unico

Il tragitto è stato reso pubblico da cbz3000, il nickname utilizzato da questa persona, ed è davvero sorprendente. L’intero percorso comprende città e Stati molto diversi, a partire dal Sudafrica con Città del Capo fino alla località russa di Magadan. L’intrigante itinerario, poi, comprende una tappa nel Canale di Suez, la Turchia, la zona centrale dell’Asia e la fredda ma affascinante Siberia. In totale si tratta proprio di 16 nazionali differenti e per raggiungere ogni meta non bisogna affidarsi ad aerei, treni o barche, sono sufficienti le comunissime strade e i ponti. Il percorso pedonale più lungo del mondo copre più di 23mila chilometri, una vera e propria manna dal cielo per chi non riesce a rinunciare a viaggi di questo tipo.

Sul web sono aumentati a dismisura i fan di questa interminabile passeggiata, con un utente dopo l’altro che si è detto pronto a partire. Si è subito capito, però, che non è un’impresa semplice. Anzitutto, per l’intero percorso servono ben 562 giorni, mentre il dislivello è di circa 123mila metri, il che equivale a dire che i viaggiatori devono essere disposti a salire e scendere dall’Everest per ben 13 volte.

Fonte: iStockScoprire nuovi posti viaggiando a piedi

Le difficoltà del tragitto pedonale più lungo del mondo

Il “mistero” è stato poi prontamente svelato. Il tragitto è molto popolare, però nessuno lo ha mai affrontato. Secondo gli esperti, è qualcosa di fattibile, ma per diventare realizzabile servirebbe molto altro. Entrerebbero infatti in ballo moltissimi fattori e chi ha proposto l’itinerario non ha tenuto conto di imprevisti ed eventuali ostacoli. Ma quali sono esattamente queste difficoltà? Per camminare in 16 paesi diversi sarebbero necessari tanti visti e permessi di ingresso, con requisiti che cambiano da confine a confine. Non vanno nemmeno trascurati gli sbalzi di temperatura e la necessità di avere un kit di sopravvivenza che attualmente non è mai stato predisposto perché impossibile. C’è chi ha sottolineato anche gli incontri con persone sconosciute e animali potenzialmente pericolosi, serpenti in primis. E che dire delle barriere linguistiche e della possibile carenza di acqua (per non parlare di quella sporca che si incontrerebbe sul tragitto)?

In poche parole è una missione impossibile, un “suicidio” come lo hanno definito molti utenti di Reddit. Le buone intenzioni c’erano di sicuro ma, come hanno spiegato gli esperti di viaggi, tracciare e immaginare un percorso su Google Maps non vuol dire automaticamente che si possa realizzare questa impresa. È vero che, come ricordavano i nostri avi, chi va piano, va sano e lontano, ma a volte bisognerebbe anche fare i conti con la realtà.

Fonte: iStockViaggiare a piedi per scoprire nuovi territori