È questa la destinazione migliore per un viaggio in solitaria

Ogni giorno migliaia di persone si mettono in viaggio per esplorare le meraviglie che appartengono al mondo che abitiamo. Lo fanno per vivere esperienze autentiche e sensazionali destinate a cambiare la vita.

Ma se fino a qualche tempo fa le grandi avventure di viaggio venivano sempre organizzate con gli amici, con la famiglia o con il partner, negli ultimi anni le cose sono cambiate e sono sempre di più le persone che scelgono di affrontare viaggi in solitaria.

Il motivo è presto detto, si tratta di una grandissima opportunità che tutti ci meritiamo, un’esperienza che ci permette di andare oltre i nostri stessi limiti, di fare quello che più ci piace e per scoprire il mondo a modo nostro. Ma quali sono le destinazioni migliori da raggiungere per un viaggio in solitaria? Ne abbiamo individuata una e vi stupirà.

Bentornati in Brasile: la destinazione perfetta per chi viaggia da solo

È il Brasile la destinazione migliore per un viaggio in solitaria. A confermarlo sono le stesse scelte dei viaggiatori che hanno raggiunto il vasto Paese sudamericano per le più belle esperienze di sempre. A rivelarlo è stato il rapporto annuale di US News & World Report secondo il quale negli ultimi tre anni, prima dell’emergenza sanitaria, il numero di viaggiatori solitari che ha raggiunto il Brasile è aumentato in maniera importante.

Lo stesso rapporto, basato su un’indagine che ha coinvolto 17000 persone provenienti da ogni parte del mondo, ha stilato una lista dei migliori Paesi per chi viaggia in solitaria mettendo il Brasile al nono posto della classifica.

Sono più di 30000 le persone che, ogni anno, scelgono di visitare il vasto Paese sudamericano e la notizia non dovrebbe sorprenderci poi molto. Il vastissimo e variegato territorio che caratterizza il Brasile, infatti, è straordinariamente unico e comprende alcune delle meraviglie naturali e paesaggistiche più belle del nostro pianeta.

Parchi, spiagge paradisiache, foreste tropicali e cascate maestose: sono tantissime le attrazioni naturali nel Paese, alle quali si aggiunge l’esuberante cultura brasiliana che da sempre affascina e incanta. Ma quali sono i luoghi assolutamente da non perdere in un viaggio in solitaria in Brasile? A svelarli è stato proprio l’Ente Brasiliano per il Turismo. Scopriamoli!

Brasile: destinazioni imperdibili per un viaggio da sogno

Tra le mete imprescindibili da raggiungere, durante un viaggio in solitaria, troviamo Brotas, città dello Stato di San Paolo. Si tratta di una destinazione tanto popolare quanto apprezzata dagli amanti della natura, proprio per la sua offerta di turismo responsabile e sostenibile. Sono tante le avventure da vivere qui, dalle più adrenaliniche a quelle silenziose e rilassanti che prevedono una totale immersione nella natura. Assolutamente da non perdere è il Rio Jacaré Pepira, uno dei pochi fiumi al mondo che ancora non presenta alcun livello di inquinamento.

Un’altra destinazione da raggiungere è la Chapada dos Veadeiros, un’area naturale protetta situata nello Stato del Goiás, a 250 chilometri da Brasilia. Si tratta di un microcosmo di meraviglie all’interno del quale perdersi e immergersi per scoprire l’incredibile natura che lo caratterizza e tutti gli animali che qui vivono. Il parco nazionale si snoda su una superficie di 65.515 ettari ed è ricco di grandi paesaggi, splendide cascate e laghi meravigliosi.

Da inserire nella travel wish list dei viaggi in solitaria anche Jericoacoara, un piccolo villaggio di pescatori, mecca del windsurf e del kitesurf nel Ceará. Situato a circa 300 km da Fortaleza, il villaggio incanta e stupisce per la sua atmosfera sospesa, ma anche per tutte le bellezze naturali che conserva. Una sosta d’obbligo è quella conduce direttamente sulla spiaggia dorata, che si è guadagnata la fama internazionale tra quelle più belle del mondo. Jericoacoara è un piccolo paradiso terrestre dove l’inquinamento luminoso non è arrivato: quando il sole tramonta lasciatevi guidare dalla luce delle stelle per andare alla scoperta del suo immenso patrimonio.