La città italiana dove tutti hanno lo stesso (famoso) cognome

Nel mondo esistono moltissime città peculiari, che si contraddistinguono per le più svariati meraviglie, particolarità o stranezze. E proprio di una (apparente, almeno) stranezza parleremo oggi, andando a scoprire una città italiana dove tutti (o quasi) hanno lo stesso cognome.

E no, non è un cognome qualsiasi. Al contrario, è molto noto perché a portarlo è anche un attore e regista di origini italiane che nel corso della sua carriera è stato nominato agli Oscar e ha vinto un Golden Globe.

La storia di una città piccola ma da scoprire

Di quale cognome e di quale città stiamo parlando? Il cognome è Tucci, proprio quello dell’attore Stanley Tucci, e la città (piccolissima) è Marzi. Si tratta di un Comune italiano che conta appena 962 abitanti e si trova nella provincia di Cosenza, in Calabria. Non tutti la conoscono, ma Marzi è davvero suggestiva: risale al 984 dopo Cristo e ha visto passare tanta, tanta storia tra i suoi vicoli.

Pare che i suoi abitanti, un tempo, andassero alla ricerca di un’antica divinità (probabilmente Ecate) che a loro giudizio dimorava in questo luogo che si contraddistingueva per la pace e per il torrente che scorreva sereno e incantevole. Il centro della cittadina è stato anche teatro di drammi, come quello del terremoto del 1948, che lo distrusse.

Marzi e il “cittadino” Stanley Tucci

Ma cosa c’entra questo comune in Calabria con Stanley Tucci? Come abbiamo già detto, il cognome più diffuso (quasi metà del paese lo porta) è proprio quello dell’attore e regista. Nel corso della serie originale della CNN Searching for Italy, l’attore si è recato a Marzi con i suoi genitori, Stanley Tucci Junior e Joan Tropiano, sulle tracce dei suoi nonni.

Il nonno di Stanley, Stanislao Tucci, viveva nella città e il padre dell’attore cercava di rintracciare la casa dove aveva abitato da bambino, ma la “caccia” al luogo è stata difficile, perché in moltissime porte compariva il famoso cognome, spiazzando un po’ l’allegra combriccola, che si è però goduta ogni momento e ha anche “approfittato” dell’ospitalità delle persone del luogo.

La curiosa ricerca della casa, però, ha portato la giornalista Christiane Amanpour (che accompagnava l’attore e i suoi genitori) a volerne sapere di più sulla presenza così elevate di questo cognome nella città.

Marzi e Tucci: combinazione inscindibile

In effetti, Christiane Amanpour ha scoperto che almeno metà della popolazione di Marzi si chiama Tucci. Una cosa che, a ben pensarci, non è del tutto stupefacente: la città è piccina e Tucci è un nome molto, molto diffuso in questo angolo di mondo, anche per via di antichi legami di parentela e di sposalizi tra famiglie provenienti da nuclei molto vicini.

L’esplorazione del luogo, però, è servita ad accendere i riflettori sul borgo che, in realtà, è una è piccola perla compresa nella valle del fiume Savuto. Dunque, la particolarità del cognome è un’ottima scusa per il turismo, che si spera arrivi copioso in quel di Marzi, una cittadina che tra storia, buona cucina e pace ha da offrire davvero tanti spunti e tanta bellezza.