L’Italia torna a essere una delle mete più amate dai turisti stranieri: l’interessante report di Campeggi.com

Dopo due anni davvero complicati, finalmente il nostro Paese è di nuovo al centro dell’interesse del turismo estero. A svelare quanto appena detto è Campeggi.com, il portale leader d’Italia per campeggi e villaggi vacanze, che con il suo Camping Report (CaRe) ha confermato che il 2022 è stato l’anno della ripresa.

Il report nel dettaglio

Fino a questo momento il 2022 è stato un anno di successi a livello turistico per il nostro Paese, e in particolare per il mondo del turismo all’aria aperta che negli ultimi mesi ha conquistato soprattutto i turisti stranieri.

Il report, infatti, ha rivelato che nei primi otto mesi del 2022 i mercati esteri hanno registrato un +38% rispetto al 2021 e un +78% rispetto al 2020, quando le restrizioni imposte
dall’emergenza sanitaria avevano ridotto notevolmente l’afflusso di turisti stranieri verso il Belpaese.

Quest’anno l’Italia ha fatto breccia nel cuore dei viaggiatori tedeschi, così come in quello degli olandesi, danesi, polacchi e spagnoli. Ma dove hanno scelto di villeggiare i tanti stranieri arrivati nel nostro Paese? La medaglia d’oro delle regioni più amate dai campeggiatori europei è del Veneto (58%), affiancato sul podio da Toscana (10%) e Trentino-Alto Adige (6%); seguono Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Sardegna, Marche, Puglia, Campania e Sicilia.

Toscana (14%) e Veneto (10%) guidano, insieme alla Puglia (11%) la Top 10 delle destinazioni preferite dai viaggiatori italiani, che sono quindi ben distribuite tra nord, centro e sud. Completano la classifica Marche, Sardegna, Emilia-Romagna, Campania, Trentino-Alto Adige, Liguria e Abruzzo.

Estate 2022 all’insegna della famiglia

La famiglia, amici a quattro zampe compresi, è stata la regina dell’estate 2022 — che ha inoltre registrato un +5% in termini di ricerche rispetto a quella del 2019.

Come ha evidenziato il report, i viaggiatori hanno cercato soprattutto camping e villaggi pet e family friendly (rispettivamente 24% e 15%). Tra i servizi più richiesti un posto d’onore se lo sono aggiudicato anche le piscine e l’accesso diretto alla spiaggia, entrambi all’11%.

Ma non è finita qui, perché a confermare il trend delle vacanze in famiglia o di gruppo c’è anche il numero di viaggiatori per i quali sono stati richiesti i preventivi: per 3-4 persone nel 43% dei casi e per 5 persone nel 32%, mentre solo il 16% si è spostato in coppia.

La scelta di italiani, ma anche degli stranieri, è ricaduta soprattutto sui villaggi vacanze (58%), seguiti dai glamping e camping (entrambi al 16%) e dalle piazzole per camper (9%), con la maggior parte dei preventivi richiesti per soggiorni di 7 notti (55%).

Cristian Capizzi, CEO di KoobCamp, il network al quale appartiene Campeggi.com., ha spiegato che: “Quest’anno i viaggiatori hanno iniziato a prenotare le loro vacanze en plein air fin da gennaio, quando sono partite le ricerche per i soggiorni estivi, ma nel secondo quadrimestre del 2022 non sono mancate le prenotazioni last minute, concentrate in particolare nel mese di agosto, e quelle per settembre (25%)”.

Dati che mostrano la ripresa di un settore dopo due anni complessi, ma che soprattutto hanno superato i numeri del 2019 attirando nuovamente i viaggiatori da oltre confine.

In sostanza, secondo il report quello che fra qualche mese si concluderà è un anno di ottime notizie per il mondo dei campeggi e del turismo in generale.

Contenuto offerto da Campeggi.com