5 meraviglie del mondo che forse ancora non conosci

Sono tante, anzi tantissime, le meraviglie che appartengono al mondo che abitiamo. Siti naturali, creazioni artificiali, capolavori architettonici, storici e artistici, che ogni giorno, e a ogni viaggio, ci permettono di perderci e immergerci nella grande bellezza del pianeta.

Alcuni luoghi poi, sono destinati a incantare. Sonno gli stessi che muovono le masse, quelli che col tempo sono diventati icona di Paesi, città e villaggi. Posti che devono essere tutelati e valorizzati perché rappresentano il patrimonio dell’intera umanità, la nostra.

Nel mondo, infatti, esistono 1154 siti dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Unesco e che si snodano in ben 167 Paesi.  E se è vero che alcuni di questi sono diventati delle vere e proprie celebrità, è vero anche che ne esistono altri che sono meno conosciuti e che, anzi, a volte sono sottovalutati. Eppure sono bellissimi e meritano di essere scoperti.

Siti Unesco da scoprire

All’ombra dei sentieri più battuti dal turismo di massa, esistono luoghi straordinari, siti intrisi di fascino, mistero e suggestione. Posti poco affollati, spesso non presenti sulle guide di viaggio, e persino sottovalutati, ma comunque bellissimi, come dimostra il fatto che fanno parte della rete Unesco.

Ne abbiamo selezionati cinque, sparsi in tutto il mondo, da raggiungere quanto prima per vacanze incredibili, all’insegna della grande bellezza che appartiene alla terra che popoliamo.

I dolmen di Antequera

Il nostro viaggio inizia in Spagna, e più precisamente nell’Andalusia meridionale. È qui che troviamo il Sito dei dolmen di Antequera, diventato Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel 2016. La loro fama è preceduta da luoghi come l’Alhambra di Granada o l’Alcazar di Siviglia, che ogni anno attirano migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, eppure la bellezza di questo sito è indiscussa.

Nel sito sono conservati tre monumenti culturali e due naturali, tra i quali anche uno dei megaliti più grandi e pesanti di tutta Europa. L’area archeologica, che si trova appena fuori dal centro cittadino, rappresenta un unicum nel mondo. Qui è possibile perdersi tra il fascino e il mistero della storia e della leggenda, tra dolmen antichissimi e giganti di pietra.

Fonte: iStockDolmen de Romeral, Antequera

Centro storico di Bukhara, Uzbekistan

Ci spostiamo ora in Uzbekistan, e più precisamente a Bukhara. Soprannominata “la sacra”, “la nobile”, questa città non è sempre in cima alla lista delle destinazioni da raggiungere e, spesso, vive all’ombra di Samarcanda, che col tempo è diventata sempre più popolare.

Eppure Bukhara è una città straordinaria. È affascinante, suggestiva e bellissima. I monumenti architettonici, la moschea e i bazar caratterizzano in maniera univoca il centro storico che, dal 1993, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Un gioiello urbano dal grande valore storico, artistico e culturale che ospita oltre 140 edifici storici, tutti Patrimonio dell’Unesco.

Wuyishan, Fujian, Cina

Ci spostiamo nella Cina più selvaggia, per conoscere il lato più autentico di questo straordinario Paese. La nostra ricerca dei siti Patrimonio dell’Unesco meno conosciuti ci porta all’interno del Parco Nazionale di Wuyishan, luogo di nascita del tè Oolong, nonché sede di una delle foreste subtropicali più importanti del mondo intero.

Il paesaggio che si snoda in questo territorio è frammentato, variegato e mozzafiato e ospita un’incredibile biodiversità composta da numerose specie di flora e di fauna. Diventato Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, il Parco Nazionale di Wuyishan è uno di quei luoghi da raggiungere almeno una volta nella vita.

Parco Nazionale del Pirin

81 vette che superano i 2500 metri di altezza, 180 laghi che si snodano sotto le montagne e che si alternano a grotte, insenature, sorgenti e ruscelli.

Ci troviamo all’interno del Parco Nazionale del Prin, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1993. Situato nel sud-ovest della Bulgaria, a circa 4 ore di viaggio da Bansko, questo luogo è un paradiso naturale da visitare almeno una volta nella vita.

Parco nazionale di Mesa Verde, Colorado

Da sempre raggiunti da viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo, i Parchi Nazionali degli Stati Uniti non hanno bisogno di presentazione perché sono una vera e propria attrazione turistica. Sicuri, però, di conoscerli tutti?

Tra i meno popolari troviamo quello di Mesa Verde, in Colorado, iscritto alla lista del Patrimonio Mondiale Unesco dal 1978. Si tratta di un luogo incredibile che, a ogni chilometro percorso, lascia senza fiato. Lo fa con i suoi incredibili canyon, con i panorami straordinari, ma soprattuto con quella rete di abitazioni degli indiani Anasazi costruite tra il VI e il XII secolo tra le rocce, e che ancora oggi sono conservate all’interno del parco.

Fonte: iStockParco nazionale di Mesa Verde, Colorado