Offerta Ryanair: 24 ore di voli low cost per l’estate

Ryanair ha appena lanciato un’offerta da prendere al volo, con biglietti aerei a partire da 19,99 euro per viaggiare quest’estate.

La promozione estiva dura solo 24 ore e scade a mezzanotte di oggi 21 luglio. Si può volare tra settembre e ottobre, il periodo migliore per sfuggire dalla calca estiva e godersi le località di villeggiatura in tutta tranquillità.

Voli per la Sardegna

Tra le offerte ci sono voli diretti a Cagliari. La Sardegna è la meta più consigliata per una vacanza a settembre. Tra il Capoluogo e Teulada ci sono alcune delle spiagge più belle dell’isola. Percorrendo la bellissima strada panoramica (SS 19) in direzione Sud-Ovest, si trova Pula, una delle maggiori località turistiche della Sardegna, conosciuta per le bellissime spiagge immerse nella rigogliosa vegetazione mediterranea, ma anche per le attrazioni archeologiche e culturali che, da anni, richiamano un numero sempre maggiore di turisti. Il paese ospita un piccolo museo archeologico che raccoglie i reperti punico-romani del vicino sito archeologico di Nora, considerata la più antica città dell’isola, la cui visita è d’obbligo.

Proseguendo sulla strada panoramica si raggiungono le bellissime distese di sabbia di Chia, la zona costiera del Comune di Domus de Maria, su cui troneggia una torre spagnola del XVII secolo. Qui è la spiaggia a catalizzare l’attenzione e la vacanza a Chia è all’insegna del mare, del buon cibo – con i suoi ristorantini pieds dans l’eau – , del golf (un green si trova proprio dietro il Chia Laguna Resort e il Golf Club Is Molas a 20 minuti d’auto) e del totale relax.

Fonte: 123rfLa spiaggia Tuerredda in Sardegna

Qui, una fila di spiagge lunga tre chilometri occupa un’area rigorosamente protetta con dune di sabbia e ginepri millenari, che portano i nomi di Cala Campana, Su Giudeu e Cala Cipolla. Raggiungendo Capo Spartivento, che regala un panorama mozzafiato verso il mare, si arriva a un vecchio faro del 1864, il primo in Italia a essere stato trasformato in una luxury guesthouse. E poi c’è Teulada. I maggiori artisti sardi del secolo scorso sono stati ispirati da suoi paesaggi e dai suoi costumi.

Adagiata su un fondovalle, racchiusa dai rilievi incontaminati, è nota per gli scenari costieri di impareggiabile bellezza, dove gli strapiombi si alternano a cale di sabbia caraibica. Come la Tuerredda, inserita tra le dieci spiagge più belle della Sardegna e per anni votata come più bella d’Italia. Serve andare altrove quando tutta la bellezza è concentrata qui?

Voli per Minorca

Settembre (e anche ottobre) è il periodo perfetto per una vacanza alle Baleari. La piccola e verde isola di Minorca è un vero paradiso non solo per gli amanti della vita da spiaggia ma anche per l’escursionismo.

L’”isola del vento” è un piccolo gioiello naturale e il modo migliore per scoprirla è percorrendo l’itinerario che le gira tutt’intorno e che tocca alcune delle spiagge più belle e famose di Minorca, che si addentra nell’entroterra attraversando il parco naturale S’Albufera des Grau, che regala scorci panoramici unici: un itinerario chiamato Camí de Cavalls.

Lungo 185 chilometri, il Camí de Cavalls corre tutt’intorno la costa di Minorca e può essere percorso interamente in una settimana circa, o anche solo in parte, come abbiamo fatto noi. Lo si può fare a piedi – muniti di scarpe da trekking – , in mountain bike o a cavallo. Un modo slow e green per scoprire i segreti di quest’isola che è un vero paradiso terrestre. Non tutti i tratti sono impegnativi, alcuni sono accessibili anche ai bambini, si può scegliere quello che più si addice alla propria preparazione atletica, insomma.

Fonte: 123rfUna cala a Minorca

Essendo un percorso ad anello, si può iniziare in qualsiasi punto dell’isola, ma il km zero si trova nel porto di Mahón, il Capoluogo di Minorca, dove inizia la prima tappa. Il Camí è segnato con pannelli informativi che indicano il punto esatto del cammino GR 223 in cui ci si trova (anche per eventuali soccorsi). Noi ne abbiamo percorsi alcuni tratti lungo la costa Nord e quella Sud di Minorca ed è difficile dire quale ci sia piaciuta di più.

Per una sosta lungo il cammino – o anche solo per chi desidera fare una vacanza di solo mare -, sono tantissime le spiagge raggiungibili percorrendo il Camí de Cavalls. E noi, ovviamente, ne abbiamo volute scoprire alcune, ma vi indichiamo tutte quelle raggiungibili con questo sentiero, anche quelle che vedremo la prossima volta che verremo a Minorca.

Tra queste c’è la famosa spiaggia di Arenal d’en Castell, nel piccolo Comune di Es Mercadal, dalla sabbia chiara e il mare cristallino.

Un’altra bellissima spiaggia che s’incontra è Cala Tirant, nei pressi di Fornells. La si scorge arrivando dall’alto restando abbagliati dalle sue acque color smeraldo. Per raggiungerla, si deve scendere una passerella di legno. La sabbia dorata e le dune che le fanno da cornice l’hanno resa una delle più suggestive di Minorca.

Il fondale trasparente e la sabbia sottilissima della spiaggia di Binimel-La non possono non invogliare chiunque a tuffarsi in questo paradiso. È un angolo assolutamente selvaggio, per questo molto amato anche da chi pratica naturismo. Per chi decide di fermarsi, non lontano c’è anche un’altra bellissima spiaggia chiamata Cala Pregonda. Ma le spiagge sono infinite, ognuno scelga la propria.