Poco conosciuta è spettacolare: l’isola da raggiungere adesso

In questi caldi giorni di lavoro capita spesso di perdersi in sogni ad occhi aperti. La fantasia ci porta su qualche tranquilla isola dove il cielo è azzurrissimo, il mare limpido e tra gli scogli si annidano piccole casette di pescatori, o forse pirati. Se anche voi non desiderate altro che fuggire in un luogo rilassante, bellissimo e pieno di tesori da esplorare, allora preparate la valigia per Amorgos.

La perla nascosta delle Cicladi

Guardando l’arcipelago delle isole Cicladi su una mappa, Amorgos è l’ultima che s’incontra partendo dal Pireo. L’isola è famosa per il suo monastero e per le sue spiagge blu come il cobalto. Meno nota delle sorelle Santorini e Mykonos, risulta una meta più tranquilla per delle vacanze da sogno.

Non troverete la movida che offrono altre località turistiche greche, ma una vita più da “local”, con centri abitati tranquilli, negozietti tipici e senza il caos delle mete più gettonate.

Amorgos, un’isola da conquistare

Un’isola che si staglia nel mare, tra rocce massicce, panorami mozzafiato e un sottofondo di onde che si frantumano sugli scogli. Amorgos è un luogo da conoscere ed esplorare, una terra selvaggia e non adatta a tutti.

Non è la classica isoletta per turisti con viali pieni di movida e negozi di souvenir. No, Amorgos ha un fascino più oscuro. Non è un’isola bellissima dolce ed accomodante: le rocce sono scoscese, il vento incessante, le strade spesso ripide. Un’unica strada asfaltata la attraversa da nord a sud toccando tutti i centri abitati. Per chi ama l’avventura, Amorgos regala meravigliosi paesaggi, caratteristici villaggi, passeggiate nella natura e cenette in taverne deliziose tradizionali.

Fonte: iStockIl monastero di Amorgos, in Grecia

Le cittadine dell’isola blu

Il colore che domina l’isola è il blu: il blu intenso del mare, del cielo notturno, ricchissimo di stelle grazie all’assenza di inquinamento luminoso. Il contrasto con le abitazioni bianche spicca e colpisce i visitatori. Sull’isola di Amorgos ci sono tre cittadine principali, ciascuna con una sua atmosfera: Chora, Katapola e Aegiali.

Katapola è la cittadina più turistica, dove si concentra la maggior parte di hotel e appartamenti. Qui ci sono anche negozi, bar e servizi e per questa sua comodità è consigliata a chi viaggia con bambini. Mentre, Aegiali è il secondo porto dell’isola, punteggiato da localini che si affacciano sulla baia. Infine, c’è Chora è il capoluogo dell’isola ed è forse la cittadina più caratteristica, meno turistica. Qui la vita delle gente del luogo si manifesta maggiormente.

Come raggiungere Amorgos

Non esistono voli diretti per Amorgos. La soluzione più comoda è raggiungere Atene, collegata con alcune città italiane da voli low cost. Da lì è necessario poi prendere un traghetto o un aliscafo dal porto del Pireo. Amorgos è raggiungibile via nave anche da Mykonos, Santorini, altre isole della Cicladi e alcune isole del Dodecaneso.

Se amate il clima mediterraneo, il mare cobalto e i piccoli paesi marittimi, dove si respira la vita della gente del posto, allora Amorgos per voi sarà il paradiso. L’isola sembra proprio il luogo ideale per avventure estive, dove sognare ad occhi aperti un viaggio pirata.