Italiani e vacanze: ecco come le organizzano

Con l’arrivo dell’estate è tempo di pensare alle ferie e ai viaggi per concedersi qualche giorno di pausa dalla routine e dai pressanti impegni di tutti i giorni.

Ma gli italiani, come organizzano le loro vacanze?

A trovare una risposta ci ha pensato Revolut, app finanziaria internazionale, che, in collaborazione con la società di ricerche Dynata, ha condotto uno studio su un campione rappresentativo della popolazione italiana per capire come gli italiani preferiscono organizzare le vacanze, gestire il budget, le assicurazioni e le prenotazioni dell’alloggio e se si concederanno qualcosa in più per l’estate 2022 dopo due anni di restrizioni.

Dall’analisi dei dati, in sintesi, emerge che

Il 36% degli intervistati si regalerà un viaggio più bello quest’anno e 1 Millennial su 10 dichiara di volersi trattare bene, senza fissare alcun budget
L’83% degli italiani utilizza l’opzione di cancellazione gratuita per il soggiorno, con il 36% che prenota più di una struttura per scegliere in seguito

Oltre un terzo della Generazione Z utilizza salvadanai e strumenti digitali per mettere da parte il denaro per le vacanze

Il Covid avrà ancora un impatto sulle vacanze per quasi la metà degli italiani

Vediamo più nel dettaglio.

Gli italiani sono “perfetti travel blogger”

Dal punto di vista dell’organizzazione e della pianificazione dei viaggi, gli italiani sono perfetti “travel blogger”.

Infatti, dallo studio emerge che più di 1 italiano su 3 (il 33%) pianifica i viaggi con molti mesi d’anticipo (il dato sale al 49% nella fascia d’età 18-24 anni): in particolare, il 47% organizza con settimane d’anticipo mentre solo il 18% decide all’ultimo minuto.

Anche per quanto riguarda le cose da fare e i luoghi da visitare, gli italiani giocano d’anticipo con il 24% che sceglie prima della partenza in modo da non doversi preoccupare di nulla una volta a destinazione (strategia che viene adottata in particolare dai 35 ai 44 anni).

E se alcuni dettagli si possono decidere sul posto, la tendenza è comunque quella di avere già una panoramica completa in fase di pianificazione.

Il 27% degli over 65, invece, preferisce scoprire attrazioni e attività direttamente in vacanza.

Estate 2022: un viaggio più bello per quasi 4 italiani su 10

Dopo due anni difficili, c’è voglia di concedersi “qualcosa di più”: che sia un hotel più bello del solito o un viaggio intercontinentale, il 36% degli intervistati ha questa intenzione.

Il 43% afferma, invece, di continuare con le vacanze di sempre e il 18%, considerata la situazione sanitaria ed economica tuttora incerta, pensa che non sia ancora il momento di regalarsi qualcosa di più.

Il budget e il salvadanaio per le vacanze

Decidere e rispettare un budget per le vacanze non è sempre facile: il 29% degli italiani prova a pianificare un budget di spesa ma, di solito, non riesce nel suo intento.

Tuttavia, la questione del denaro merita attenzione: il 41% (e ben il 52% della Generazione Z) fissa un budget e cerca di non sforare.
Più rilassato un 25% che non fissa un budget ma prova comunque a non spendere troppo; il 5% (e 10% dei Millenial) non prevede un tetto massimo e si gode le vacanze senza remore.

Per quanto riguarda la modalità con cui gli italiani mettono da parte i soldi per le vacanze, il 61% dichiara di utilizzare il denaro di cui dispone sul conto al momento della prenotazione.
I più giovani, invece, al 33% utilizzano salvadanai e strumenti digitali per accumulare il budget necessario.

Flessibilità e assicurazione

La parola d’ordine in fase di prenotazione è flessibilità: l’83% afferma di beneficiare della possibilità di cancellazione gratuita offerta dagli hotel.

Solo l’11%, invece, non utilizza mai le politiche di cancellazione gratuita.

Per ciò che concerne le assicurazioni, il 41% degli italiani acquista un’assicurazione per i viaggi all’estero con il 9% che ha iniziato a seguito della pandemia.

Nella fascia 18-24 anni il 33% non sente il bisogno di avere un’assicurazione e il 19% non ha mai considerato l’idea.

Covid: ancora un impatto sulle vacanze

La pandemia avrà ancora un effetto sulle vacanze per il 48% degli italiani: il 21% desidera optare per una destinazione con buone strutture sanitarie e dove il Covid sia sotto controllo mentre il 20% non si allontanerà troppo da casa per poter rientrare facilmente in caso di necessità.

Tuttavia, il 39% sceglierà la meta in base ai propri desideri, a prescindere dalla pandemia.

Generated by Feedzy
Exit mobile version