Corsico. Fratelli d'Italia: "No aumento tasse!" – MI-LORENTEGGIO.COM – LE ULTIME …

Ultimo aggiornamento il 15 Maggio 2022 – 22:22

I Consiglieri Saccinto e Rapetti: Daremo battaglia nelle sedi Istituzionali, nelle Commissioni e in Consiglio Comunale

(mi-lorentegio.com) Corsico, 15 maggio 2022 – Recuperare circa 1,5 milioni di euro da destinare principalmente ai servizi rivolti alle famiglie e alla cittadinanza in generale: è l’obiettivo della variazione dell’IRPEF dall’attuale 0,6% allo 0,8% che la Giunta corsichese proporrà al Consiglio comunale il prossimo 19 maggio, come abbiamo pubblicato ieri (clicca qui per leggere l’articolo).

La prima risposta alla proposta arriva da Fratelli d’Italia, i cui Consiglieri Comunali, Antonio Saccinto e Luigi Rapetti, annunciano battaglia in quanto sono fortemente contrari a nuove tasse per i cittadini e ci scrivono le motivazioni in quanto segue:

“Apprendiamo sgomenti e a ciel sereno dell’intenzione della Giunta di sinistra targata Pd e 5 stelle, capitanata dal Sindaco Ventura, di aumentare le tasse ai Cittadini già martoriati da aumenti enormi delle bollette causate anche dalla gestione sbagliata del governo Draghi sostenuto proprio da Pd e 5 stelle.
Ancora di più ci fanno arrabbiare le “motivazioni” per noi scuse per dire non è colpa mia… che vogliono giustificare gli aumenti, che saranno due, uno quello dell’aliquota da 0,6 a 0,8 a migliaia di Cittadini ( 20.000 persone alle quali noi non abbiamo mai aumentato le tasse), che faticano già ad arrivare a fine mese, e l’altro addirittura a chi grazie a noi di centro destra le tasse (addizionale irpef) non le pagava proprio ( altre 10.000 persone ), infatti la Giunta ed Il Sindaco prevedono l’aumento dei soggetti che pagheranno e che prima non pagavano, soggetti che ancora di più si trovano in difficoltà, saranno coinvolti infatti Cittadini che come reddito hanno magari 10.000 e rotti euro, che non possiamo di certo dire essere benestanti.
Noi le tasse non le abbiamo mai aumentate e semmai le abbiamo limate al ribasso facendo un gran lavoro di contenimento dei costi e razionalizzazione delle spese, questo vuol dire amministrare bene, troppo comodo chiedere di più.
Poi chiedere di più per metterci in linea con Buccinasco? Magari Sig. Sindaco!!
Grazie alla vostra amministrazione siamo gli ultimi tra tutti i comuni citati ed in tutti i settori, non eccelliamo in nulla.
Ma entriamo nel merito delle risorse della Città di Corsico, voi pochi mesi fa vantavate un avanzo di bilancio enorme (soldi pronto cassa) derivanti secondo le sinistre cittadine dalla incapacità di spesa del centrodestra, e ora quei soldi dove sono finiti?
Se il Pd li ha spesi, li ha spesi malissimo viste le condizioni in cui versa la Città.
Noi vediamo solo propagande del tipo “abbiamo trovato 5 milioni per rifare i parchi…” intanto l’erba è alta un metro e mezzo ovunque, e per il secondo anno consecutivo, con grande disagio per tutti i Cittadini compresi i nostri amici a quattro zampe.
Poi la giravolta di parole, aumentate le tasse a chi ha già poco per “aiutare” chi ha poco…
Propagande e lotte alle mafie con biciclettate e lettura di libri, ed intanto sotto casa la microcriminalità la fa da padrona, facendo sembrare Corsico il far west.
Vogliamo parlare degli asfalti che visto che costano troppo la Giunta ha deciso di non asfaltare più nulla, lasciando strade e marciapiedi con voragini ovunque?
Poi vogliamo parlare dei dipendenti comunali, da subito questa amministrazione ha attaccato il lavoro dei dipendenti comunali, dicendo che non erano produttivi ed esternalizzando vari settori.

Uno di quelli proprio le educatrici del nido comunale che finiranno la propria carriera professionale di alta qualità (riconosciuta ovunque) nel fare le carte di identità e mettere i timbri chissà dove per lasciare spazio alle cooperative che gestiranno il nido, abbassando probabilmente la qualità dei servizi.
Vogliamo parlare ad esempio dei centri estivi comunali che sono di fatto stati passati agli oratori (che menomale che esistono) sono stati ceduti per l’incapacità organizzativa di chi governa.
Tornando alla richiesta di sacrifici ai cittadini, è stata concessa facoltà a chi amministra di potersi aumentare lo stipendio… speriamo ed invitiamo la maggioranza a non pensarci nemmeno lontanamente.

Ma quando la sinistra si è candidata a governare, conosceva la complessità della Città?
Secondo noi no, non ci saremmo trovati di fronte ad una gestione così approssimativa e confusionaria della Città.
Ora ovviamente come Fratelli d’Italia daremo battaglia nelle sedi Istituzionali, nelle Commissioni e in Consiglio Comunale, lottando, sapendo che tutto è già stato deciso da chi governa e che cerca di giustificare l’aumento delle tasse ai Cittadini di Corsico.
Una cosa però i Cittadini la possono fare: un mail storming inviando centinaia di mail alla mail istituzionale di Sindaco e Assessori facendo sentire la voce dei Cittadini indignati
Semplicemente scrivendo: NO AUMENTO TASSE !!!

I Consiglieri Antonio Saccinto e Luigi Rapetti.

V. A.

di Livio Acerbo #greengroundit #notizie – fonte

Exit mobile version