Pensioni d'oro, chi riceve il raddoppio e quando: la data da cerchiare in rosso – Libero Quotidiano

Sullo stesso argomento:


Ci sono novità rilevanti per quanto concerne le pensioni. Il governo ha infatti deciso di riconoscere un assegno per i lavoratori e i pensionati con reddito inferiore a 35mila euro per contribuire alle difficoltà connesse al caro prezzo. L’una tantum è previsto anche per i prepensionati e per chi a giugno percepirà l’indennità di disoccupazione: ciò si traduce in assegni che a luglio per alcune categorie potrà valere il doppio del solito.

La data da cerchiare in rosso è quella del primo luglio: i pensionati con reddito annuo non superiore ai 35mila euro potranno avvalersi del bonus da 200 euro, mentre quelli con reddito annuo inferiore ai 13.659 euro riceveranno anche la cosiddetta quattordicesima. Non solo pensionati, perché ad avvalersi dell’una tantum a luglio saranno anche i lavoratori che entro la fine di giugno risulteranno destinatari di indennità di disoccupazione. A loro si aggiungono poi i percettori del reddito di cittadinanza e anche i cosiddetti lavoratori “stagionali”.

Il bonus da 200 euro dovrebbe quindi essere caricato in un’unica soluzione con l’assegno del primo luglio, in aggiunta alla pensione. Per quanto concerne la quattordicesima, questa spetterà a circa 4 milioni di pensionati che hanno un reddito personale annuo inferiore ai 13.659 euro. L’importo della quattordicesima varia a seconda degli anni di contribuzione maturati: da 437 a 655 euro per i pensionati con almeno 64 anni d’eta e un reddito inferiore 1,5 volte rispetto all’importo della pensione minima; da 336 a 504 per i pensionati sopra la soglia dei 64 anni e con un reddito compreso tra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo.

di Livio Acerbo #greengroundit #notizie – fonte

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.