È in Italia il ponte tibetano più lungo al mondo

Iniziato lo scorso anno, è pronto per essere attraversato – per chi ha il coraggio di farlo – il ponte tibetano più lungo del mondo. E non bisogna andare molto lontano per trovarlo perché il nuovo ponte dei record si trova in Lombardia.

Il Ponte del Sole a pedata discontinua e senza tiranti laterali si trova a Dossena, tra le valli bergamasche, misura 505 metri e ha un’altezza massima di 120 metri. Collega il centro del paese con il roccolo della ‘corna bianca’, sorvolando la cava di gesso.

Chi ha il coraggio di attraversarlo, può godere di una vista mozzafiato che consente di ammirare i paesaggi suggestivi delle Prealpi Orobiche, con vista sulle vette dei monti La Grigna, Gioco, Alben e Arera, fino al fondovalle di San Pellegrino.

L’opera, la cui struttura è stata ideata dall’ingegnere Francesco Belmondo della BBE Srl, è stata realizzata con sette funi d’acciaio e ponendo grande attenzione alla sicurezza.

Il percorso è consentito soltanto indossando un’apposita imbracatura e è anche previsto l’inserimento di una linea di vite continua che, mediante l’utilizzo di un moschettone, consente di percorrere i 505 metri in completa sicurezza.

In più, elemento chiave del progetto è il recupero per via aerea del tracciato dell’antica Via Mercatorum, andata perduta nel corso degli anni in seguito alla costruzione della strada provinciale che collega Dossena a Serina.

Il Sindaco del paese, Fabio Bonzi, aveva spiegato che “Questa è solo una delle opere di un progetto molto più ampio di rilancio turistico del Comune di Dossena e di tutta la valle. Il turismo è infatti una risorsa fondamentale per le nostre montagne: realizzare nuove attrazioni e opere, valorizzare aree e luoghi sconosciuti ma di grande bellezza, fornendo servizi di qualità, può essere una grande opportunità per i nostri giovani che continuano a vivere le nostre montagne ma anche per i turisti, di riscoprire luoghi a lungo dimenticati”.

Il ponte tibetano rientra in un percorso di rilancio del turismo a Dossena e dintorni grazie a un piano a lungo termine di sviluppo territoriale-locale voluto da quattro giovani del paese che hanno sognato in grande.

Il piano prevede la riqualificazione delle strutture ricettive già attive, la realizzazione di nuove strutture e servizi, il rilancio dell’attrattività grazie al patrimonio esistente e la valorizzazione del paesaggio tramite la promozione dell’ambiente e del territorio.

Le miniere di Dossena

Un altro progetto di rilancio inaugurato in concomitanza con il Ponte del Sole è quello delle antiche miniere di Dossena. La riqualificazione degli edifici esterni delle miniere di Paglio ha previsto la trasformazione in negozi di souvenir, abbigliamento per la miniera e di prodotti tipici della zona, come il formaggio “ol Minadur”, ma anche in sale museali.

Inoltre, una parte dell’area mineraria è stata trasformata in un parco avventura speleologico per i bambini, il secondo in Europa.

Il Ponte del sole, il più lungo del mondo