Lo spettacolo dell’isola mistica che emerge dall’acqua

Arroccato su un isolotto roccioso, circondato da una delle baia più belle del mondo, Mont-Saint-Michel è un luogo imperdibile, meta di una delle esperienze più straordinarie da fare almeno una volta nella vita. Non solo per la bellezza del santuario costruito in onore di San Michele Arcangelo e per il delizioso borgo annesso, ma anche e soprattutto per il panorama suggestivo e affascinante che avvolge il territorio.

In questa baia, infatti, si verificano le più grandi maree dell’Europa continentale dando vita a un’atmosfera da contemplare ed esplorare che non conosce eguali. Non è un caso che, Mont-Saint-Michel e la sua baia, siano considerati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco dal 1979.

Mont-Saint-Michel: quando le maree creano spettacoli unici

A tutta la bellezza creata dall’uomo in questa isola affascinante e suggestiva, si affianca tutta la grandiosità di Madre Natura. Le maree, che qui sono assolute protagoniste, rendono l’isolotto uno dei luoghi più straordinari e unici al mondo. Il motivo è facilmente intuibile dalle fotografie scattate proprio durante le alte maree.

Mont Saint-Michel

Succede infatti che, quando il fenomeno si manifesta, tutta la baia intorno alla rocca si allaga completamente. A restare in superficie, invece, è il percorso che permette di raggiungere l’abbazia e che restituisce la sensazione di poter camminare sulle acque.

E non ci vogliono giorni o settimane per ammirare l’abbazia che sembra emergere dall’acqua, perché quando la marea arriva, il paesaggio cambia completamente in pochi secondi. L’acqua, infatti, si muove a una velocità di circa 6 km/h, ed è quando questa arriva che la magia ha inizio.

Il borgo medievale che diventa un’isola: quando ammirare lo spettacolo

Situato sulla costa settentrionale della Francia, dove sfocia il fiume Couesnon, il Mont Saint-Michel è uno dei luoghi di culto più importanti di tutta Europa per la presenza del santuario costruito in onore di San Michele Arcangelo edificato a partire dal X secolo.

La notevole architettura dell’abbazia, la suggestione del borgo storico e caratteristico e la baia nel quale l’isolotto sorge, rendono questo luogo il più visitato in Normandia e in Francia. Ad attirare ogni anno viaggiatori di tutto il mondo ci pensano anche e soprattutto le maree che trasformano il territorio in un’isola.

Mont Saint-Michel

Sul sito ufficiale dell’Ente del Turismo Normandia, vengono pubblicate le date in cui si verificano le più grandi maree europee, quelle che ci permettono di ammirare Mont-Saint-Michel completamente circondata dall’acqua. L’anno scorso, per esempio, queste si sono verificate durante i primi giorni di gennaio e di febbraio, e poi ancora a marzo, a partire dalla metà del mese. Meno frequenti, invece, durante l’estate.

Come ammirare l’incanto della marea

Conoscere le date delle maree è utile per pianificare un viaggio a Mont Saint-Michel ma anche per capire quando è ancora possibile camminare sulla striscia di terra per raggiungere l’abbazia. Il consiglio è quello di arrivare sull’isolotto due ore prima dell’alta marea così da poter ammirare lo spettacolo da alcuni punti strategici che sono, per esempio, le mura della rocca e la terrazza ovest dell’Abbazia. E poi, ancora, i bastioni e il ponte passerella che collega l’abbazia alla terra ferma.

Mont Saint-Michel