Covid, riapre l’ospedale in Fiera. Lombardia verso la zona arancione, Fontana: “Speriamo di fermarci prima”

Riapre venerdì 14 gennaio il reparto di rianimazione all’ospedale in Fiera a Milano, chiuso il 30 luglio scorso e messo in stand by in vista di eventuali nuove ondate di Covid, cosa che sta succedendo in queste ultime settimane. La Regione ha chiesto all’ospedale Policlinico di allestire il reparto che accoglierà pazienti con polmoniti da Sars Cov 2 con necessità di assistenza respiratoria e cure intensive: i primi due moduli riattivati saranno di 15 letti l’uno. Nella seconda e terza ondata la rianimazione in Fiera era arrivata ad accogliere contemporanemante un centinaio di malati Covid, qui in totale sono stati curati 505 cittadini non solo lombardi ma anche di altre regioni. Attualmente in Lombardia ci sono 256 posti letto occupati nelle rianimazioni degli hub, oltre il 16 per cento dei letti attivabili per il Covid.

Intanto si avvicina sempre più la zona arancione, come ha confermato il presidente della Regione Attilio Fontana, conscio della situazione ancora molto critica dell’epidemia in Regione che con oggi ha altri 45 mila positivi e oltre 550 mila persone contagiate in isolamento domiciliare: “La direzione è sicuramente quella, speriamo di riuscire a fermarci prima”. Così ha risposto il governatore della Lombardiaalla domanda se la Lombardia va verso la zona arancione. “Sembra che quella sia la direzione” ma “è difficile fare delle previsioni soprattutto perché la variante Omicron è completamente diversa”, ha spiegato Fontana a margine del Consiglio regionale. “Lo sviluppo non è paragonabile al vecchio Covid. Non penso si possano fare delle anticipazioni, se già era difficile prima adesso lo è ancora di più”, ha concluso.

Sulla scuola, ha spiegato Fontana, “ci siamo sempre adeguati a quelle che sono le decisioni del governo e continueremo a farlo. Di nostro continuiamo a insistere perchè si continui a vaccinare perchè la lombardia è sicuramente la Regione che più vaccina e questa è l’unica opportunità che abbiamo per fronteggiare questa nuova variante del virus. Quindi proseguiamo in quella direzione e guardiamo con moderato ottimismo al futuro”.

Continua la riorganizzazione degli ospedali a fronte di circa 3.400 ricoveri Covid in Lombardia e di un numero crescente di pazienti che risultano positivi anche se entrano in ospedale per altre ragioni. “Ogni struttura ospedaliera amplierà – si legge in una nota della Direzione Welfare – pertanto gradualmente la disponibilità dei posti letto Covid-19, considerata anche l’elevata percentuale di pazienti asintomatici, ma incidentalmente positivi al test per Covid 19 che necessitano di ricovero per altra causa”. Allo stesso tempo vengono  garantiti posti letto di area medica con standard di sicurezza ed isolamento prescritti per evitare rischi di contagio.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2022/01/11/news/lombardia_verso_la_zona_arancione_fontana_direzione_e_di_sicuro_quella_speriamo_di_fermarci_prima_-333422282/?rss