Scuola e Covid, ad Albairate, Cassinetta di Lugagnano e Cisliano i sindaci mettono tutti in Dad: “Troppi contagi”

Slitta il rientro in classe degli studenti di Albairate, Cassinetta di Lugagnano e Cisliani, comuni del Milanese, nei quali i rispettivi sindaci hanno stabilito la sospensione delle attività in presenza fino al 14 gennaio. La motivazione è l’aumento dei contagi tra la popolazione.

“Sentito anche il dirigente scolastico, ho emesso l’ordinanza al fine di evitare al massimo l’esposizione a rischi della popolazione scolastica e del personale in servizio e, dunque, al fine di contenere ulteriormente il contagio da Covid-19” scrive il sindaco di Cassinetta di Lugagnano, Domenico Finiguerra, spiegando le motivazioni alla base del provvedimento che stabilisce “la sospensione delle attività didattiche in presenza della scuola dell’infanzia e primaria”. È lo stesso primo cittadino a dare i numeri: il piccolo Comune (che ha poco più di 1.800 abitanti), conta “106 positivi e 22 contatti stretti di caso”, che – secondo i dati forniti da Ats Città Metropolitana di Milano Unità di Epidemiologia il 5 gennaio – portano “l’incidenza a 2.880 casi per 100.000 abitanti, quindi oltre undici volte superiore alla soglia di 250 casi per 100.000 abitanti”. Situazione simile anche ad Albairate, dove l’incidenza dei contagi è di 2.935 casi ogni 100.000 abitanti. Così, “dopo un confronto con i sindaci del territorio, sentiti il presidente della scuola dell’infanzia ‘A. Camussoni’ e il dirigente scolastico dell’Ic ‘E. da Rotterdam’ – scrive il sindaco Flavio Crivellin – per evitare al massimo l’esposizione a rischi della popolazione scolastica e del personale in servizio, ho emesso un’ordinanza che sospende fino a venerdì 14 gennaio le attività in presenza delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria”.

I provvedimenti in questione, essendo presi in presenza di condizioni di ’emergenza’ e riguardando contesti specifici e limitati, ovvero il singolo Comune, risultano legittimi e non corrono quindi il rischio di essere annullati da un’eventuale decisione del Governo, che contesta invece la scelta del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di prevedere la sospensione delle attività in presenza nelle scuole fino alle medie comprese in tutta la Regione.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2022/01/08/news/scuola_covid_albairate_cassinetta_di_lugagnano_dad_ordinanza_sindaci-333074334/?rss