Vaccino Lombardia, terza dose agli over 40: da domani le prenotazioni. A dicembre hub in metrò e centri commerciali

di Sara Bettoni e Stefania Chiale

Prime iniezioni a dicembre per chi ha ricevuto la seconda dose da 180 giorni. Preoccupa l’aumento dei contagi tra i bambini dai 2 ai 5 anni: la Regione è pronta a coinvolgerli nella profilassi, appena ci sarà l’ok delle autorità sanitarie. Il 29 novembre diretta Facebook con Mantovani, Gori e Remuzzi: stop ai dubbi sul vaccino

Dal 18 novembre gli over 40 che abbiano completato la vaccinazione anti-Covid da almeno 180 giorni potranno richiedere la terza dose (qui il link al portale). Lo comunica Guido Bertolaso, consulente di Regione per la campagna lombarda. Le iniezioni per questa fascia d’età in linea di massima cominceranno il primo dicembre, ma i 40-59enni potranno ricevere la dose booster anche prima, a patto che siano già passati sei mesi dall’ultima somministrazione.

Il rilancio della campagna

In vista dell’aumento degli appuntamenti, il Pirellone punta da gennaio ad aumentare le linee vaccinali nei centri attivi e a riaprire alcuni hub. Altro punto del programma per la terza fase della campagna, l’organizzazione di centri vaccinali in stazioni della metropolitana a Milano e centri commerciali lombardi, così da favorire l’adesione dei cittadini. Sono in corso sopralluoghi e trattative con gli operatori della grande distribuzione.

Il trend dell’epidemia

Preoccupa l’aumento dei contagi tra i bambini dai 2 ai 5 anni, che al momento non possono ancora vaccinarsi. La Regione è pronta a coinvolgerli nella profilassi, appena ci sarà l’ok delle autorità sanitarie. Si lavora anche per far crescere le adesioni tra gli studenti tra i 12 e i 15 anni, al 73,6 per cento. Per questa fascia d’età è garantito il libero accesso ai centri vaccinali. Il 29 novembre è inoltre prevista una iniziativa social, sull’esempio di quanto fatto in Israele. Durante una diretta su Facebook vari esperti risponderanno ai dubbi dei cittadini relativi alla vaccinazione e alla malattia causata dal Covid. Tra gli altri, interverranno l’immunologo Alberto Mantovani, l’infettivologo Andrea Gori, Giuseppe Remuzzi, direttore dell’istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri. Già ora è possibile inviare le domande al sito [email protected] o al numero 334 6324686.

Il «baco» sui codici fiscali per prenotare

La campagna sulla terza dose in Lombardia prosegue e supera il milione e 100mila somministrazioni (per l’esattezza 1.101.599), con una media di prenotazioni negli ultimi 7 giorni di 45.832 e picchi di oltre 62mila (il 15 novembre). Eppure alcuni utenti segnalano problemi nella prenotazione via portale, poi confermati dal call center successivamente contattato. Si tratterebbe di un bug. Il portale dedicato dà problemi con alcuni codici fiscali di persone titolate a prenotare la terza dose: offre le date per la somministrazione, ma poi al momento della conferma compare il messaggio «Impossibile proseguire, il codice fiscale utilizzato è già associato ad una prenotazione esistente», che invece non c’è. Non è così possibile confermare l’appuntamento. Gli operatori del call center, una volta contattati, informano che aprono una segnalazione e suggeriscono all’utente di riprovare dopo 72 ore.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta
cliccare qui.

17 novembre 2021 (modifica il 17 novembre 2021 | 15:01)

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_novembre_17/vaccino-lombardia-18-novembre-richieste-terza-dose-gli-over-40-gennaio-hub-metro-centri-commerciali-360d270e-47a2-11ec-8bc9-3ede90e62115.shtml