Milano, due fermati per l’omicidio di Fernanda Cocchi, la 90enne uccisa con un colpo di ferro da stiro

Sono stati arrestati dalla polizia gli assassini della novantenne Fernanda Cocchi, uccisa venerdì 29 ottobre nel suo appartamento di via Ponte Seveso, vicino alla stazione Centrale di Milano. Si tratta di un 22enne ecuadoriano e di un 44enne peruviano, entrambi con precedenti di polizia. I due l’avrebbero uccisa durante un tentativo di rapina. Gli investigatori della Mobile gli hanno sequestrato alcuni effetti personali che appartenevano alla vittima. Avrebbero sottratto un paio d’occhiali, un orologio, una cinquantina di euro, alcune collanine e in anello che ora la polizia sta cercando di recuperare perché sarebbero stati rivenduti a un compro oro. Secondo le prime informazioni, sembra che il 44enne avesse già in passato frequentato la palazzina al civico 26 di via Ponte Seveso e che sia tornato nello stabile per commettere, appunto, alcuni furti. I poliziotti della sezione Omicidi, diretti da Marco Calì e Alessandro Carmeli, infatti, hanno scoperto che l’uomo in alcune occasioni aveva dormito da un parente che vive nel palazzo. Probabile quindi che abbia deciso di colpire l’anziana già notata in altre occasioni sulle scale dello stabile immaginando, data l’età molto avanzata della donna e i suoi numerosi acciacchi, di andare «a colpo sicuro». Poi la reazione dell’anziana avrebbe innescato la furia assassina.

LEGGI ANCHE

La 90enne è stata uccisa usando un ferro da stiro trovato dagli investigatori sporco di sangue accanto al cadavere. Ma in casa, durante il sopralluogo eseguito sabato mattina, i poliziotti della Scientifica hanno sequestrato anche un coltello da cucina con manico e lama in acciaio. Non è ancora chiaro se però sia stato usato per colpire l’anziana. Certamente l a causa di morte è dovuta alla profonda lesione alla testa provocata dalla pesante piastra del ferro da stiro. Sulla porta di casa della vittima e del vicino erano stati trovati foglietti con colla sul retro usati probabilmente per oscurare gli spioncini. Gli investigatori, coordinati dal pm Rossana Incardona, sono stati messi da subito sulle tracce degli assassini grazie alle immagini di una telecamera di sorveglianza posizionata nel palazzo che ha ripreso un uomo incappucciato e con il volto coperto mentre si allontanava dopo aver ucciso la 90enne e aver appiccato un incendio in casa per tentare di nascondere le tracce. I due arrestati non avrebbero risposto agli inquirenti durante l’interrogatorio di ieri, il sospetto è però che entrambi possano aver partecipato all’omicidio.


Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

31 ottobre 2021 | 10:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_ottobre_31/milano-due-fermati-l-omicidio-90enne-uccisa-un-colpo-ferro-stiro-9a8e5912-3a2f-11ec-850c-0c14b1133c9c.shtml