I luoghi veri di “The Handmaid’s Tale” (“Il racconto dell’ancella”)

Tratta dal romanzo di Margaret Atwood, “Il racconto dell’ancella” (candidata al Premio Nobel per la Letteratura 2021), la serie Tv di grande successo ” The Handmaid’s Tale” racconta di un mondo (per fortuna) distopico e immaginario in cui le donne sono solo delle fattrici, prigioniere pur di mettere al mondo dei bambini che altrimenti non nascerebbero più.

Dove si trova Gilead, la città del New England dove la protagonista June Osborne (l’attrice Elisabeth Moss) vive prigioniera insieme alle altre ancelle? Un tempo era Boston, questo prima della rivoluzione mesa in atto da una setta di integralisti cristiani che vogliono salvare il mondo dall’infertilità.

La maggior parte delle scene sono ambientate nella casa in stile Vittoriano di Fred e Serena Joy Waterford e, per questo, il nome di June è diventato “Difred”, perché è ora di proprietà del padrone di casa. Benché il racconto sia ambientato nella città del Massachusetts, in realtà la serie è stata girata in diverse location dello Stato dell’Ontario, in Canada.

I tre set principali sono stati la città di Toronto (non la parte moderna con i grattacieli naturalmente ma quella più classica), il centro storico di Hamilton e Cambridge, il cui lungofiume dove vengono impiccati gli infedeli è ben riconoscibile. Entrambe sono cittadine a un centinaio di chilometri dalla Capitale dell’Ontario.

Di Toronto è ben riconoscibile l’edificio che ospita il municipio dove si svolgono diverse scene e molte strade e palazzi che ricordano lo skyline di Boston. Così come il Red Center (acronimo del Rachel and Leah Re-Education Center) della stagione uno che è stato filmato nella chiesa anglicana di St. Aidan’s Anglican su Queen Street East e Silver Birch Avenue.

Protagonista di tutte le scene ambientate a casa Waterford è invece la cittadina di Hamilton, dove si trova davvero l’edificio conosciuto con il nome di Grand Durand al numero 105 di Aberdeen Avenue. Si tratta di una casa storica che fa farte del circuito Historical Hamilton, costruita nel 1893 da una certo John Stuart per la propria figlia andata in molgie a un avvocato di nome Patrick Bankier. La finestrella che spunta sul tetto è la soffitta dove vive reclusa Difred. Anche molte delle case dei Comandanti si trovano proprio ad Hamilton.

Oltre al lungofiume, a Cambridge (Ontario) sono state ambientate scene nei caffè (in particolare a The Grand Cafe al 18 di Queens Square), nella chiesa presbiteriana e nei pressi del suo famoso ponte sopra il Grand River. Altre location spot si trovano nei dintorni di Toronto e sono le cittadine di Mississauga, Brantford, Burlington e Oakville. A Burlington, per esempio, si trova il supermercato dove June va a fare la spesa con le altre ancelle.

Alcune scene sono state girate davvero negli Stati Uniti, come nella stagione 2 dove le ancelle vengono radunate a Fenway Park, a Washington DC, per essere giustiziate.

Una scena di “The Handmaid’s Tale”