Cosa sapere se vuoi viaggiare alle Seychelles

Si può finalmente tornare a viaggiare alle Seychelles, lo splendido paradiso tropicale immerso nelle acque cristalline dell’oceano Indiano. Per lungo tempo i turisti italiani non hanno avuto la possibilità di visitare l’arcipelago africano, interdetto se non per motivi di lavoro o per altre necessità.

La recente introduzione di corridoi turistici controllati che collegano l’Italia ad alcune mete esotiche particolarmente apprezzate dai viaggiatori, tra cui proprio le Seychelles, apre a nuove possibilità interessanti per chi è alla ricerca di una vacanza rilassante in qualche oasi sperduta nell’oceano. Tuttavia, per poter approfittare di tali corridoi, è necessario rispettare scrupolosamente delle regole, stabilite in accordo con il Ministro della Salute italiano Roberto Speranza.

I turisti che vogliono recarsi alle Seychelles devono essere obbligatoriamente in possesso del Green Pass (ottenuto solamente a seguito di vaccinazione completa o di avvenuta guarigione dall’infezione). Ciò non è tuttavia sufficiente, perché le misure di sicurezza per viaggiare fuori dall’Unione Europea sono particolarmente rigide. È infatti necessario effettuare un tampone antigenico o molecolare nelle 48 ore precedenti la partenza. Un altro tampone dovrà essere effettuato a metà soggiorno (se la vacanza dura più di una settimana) e nelle 48 ore prima del viaggio del ritorno. Al rientro in Italia, sarà possibile evitare la quarantena sottoponendosi ad un ultimo tampone in aeroporto.

Per quanto riguarda le altre regole da rispettare per un viaggio alle Seychelles, i turisti devono ricordare di compilare l’Health Travel Authorisation prima di partire. Una volta giunti a destinazione, si potrà alloggiare solamente all’interno di strutture ricettive autorizzate, nei quali ci sono rigidi controlli. Sono ad esempio obbligatori la differenziazione degli orari dei ristoranti per il pranzo e per la cena e l’adozione di un buffet ad esclusivo servizio dei camerieri, così come la disponibilità di un medico 24 ore su 24.

Rimangono ovviamente valide tutte le misure di sicurezza generali: l’utilizzo della mascherina in aereo e negli spazi comuni, la sanificazione frequente delle mani e il rispetto del distanziamento sociale. “Le Seychelles hanno lavorato costantemente a stretto contatto con strutture ricettive, compagnie aeree e tour operator per sviluppare e preparare l’accoglienza dei turisti internazionali” – spiega Danielle Di Gianvito, marketing representative di Seychelles Tourism in Italia – “Finalmente anche dei turisti italiani che tanto amano questa meravigliosa destinazione”.

Ricordiamo che i viaggi per scopi turistici verso le Seychelles sono possibili solo nel rispetto della normativa adottata per l’introduzione dei corridoi turistici Covid-free, in vigore a partire dal 30 settembre 2021 e fino al 31 gennaio 2022, salvo ulteriori proroghe. Per tutte le informazioni aggiornate, visitate il sito Viaggiare Sicuri.