L’Italia è il Paese alpino per eccellenza

Paesaggi e rifugi alpini, i magnifici scenari delle Dolomiti unici in tutto il Mondo, caratterizzano l’Italia, regina incontrastata della montagna. Sci ai piedi o a macinare chilometri di sentieri con viste mozzafiato, servizi turistici di alto livello e offerta di attività outdoor eccellenti: queste le caratteristiche che hanno portato l’Italia ad aggiudicarsi un altro primato, quello di “Paese alpino per eccellenza”.

Vacanze in montagna: primato italiano

In questo 2021 così ricco di medaglie e riconoscimenti per il nostro Paese, tra successi sportivi e non, arriva un altro premio, quello di superstar della montagna. Una ricerca condotta da Keller Sports, azienda leader nelle attrezzature sportive ad alta prestazione, ha incoronato l’Italia per la qualità delle vacanze attive in quota. Una vera e propria classifica dei migliori Paesi alpini per le vacanze invernali ed estive in montagna. Sono stati messi a confronto pacchetti e dati offerti da associazioni e club alpini italiani, tedeschi, austriaci, svizzeri e francesi. Coinvolto anche il Club Alpino Italiano (Cai) e gli enti turistici sul territorio. I parametri considerati per stilare le best destinations europee sono stati diversi: dall’offerta sportiva come trekking, sport invernali, piste da sci, sentieri per trekking per tipologia, lunghezza e difficoltà, itinerari per mountain bike, infrastrutture turistiche, offerta ricettiva e divertimento in quota.

Italia, regina delle Alpi

Il più alto gradino del podio nella classifica dei Paesi Alpini, è dunque occupato dall’Italia. Non c’è da stupirsi. Luoghi incantevoli come il Monte Bianco è il “Re” delle Alpi con i suoi 4810 m di altezza; il Gruppo di Brenta; le vette del Cadore con le Tre Cime di Lavaredo; il gruppo del Sella, l’Alta Val Pusteria nel cuore delle Dolomiti; il Cervino e il Piccolo San Bernardo; le Alpi lombarde, sono un patrimonio che non ha eguali. Parliamo di 60mila km di sentieri, più di 20mila strutture ricettive tra hotel di lusso, hotel con spa, pensioni, garni e b&b, 253 rifugi. E poi, la natura è la vera protagonista di scenari incredibili, vedute paradisiache da immortalare raggiungendo le centinaia di vette. Sono ben 217 le cime che superano i 3.000 metri, e 38 quelle che toccano il cielo con più di 4.000 metri, come il Monte Bianco, Punta Nordend sul Monte Rosa, o il Gran Paradiso, e 4 parchi nazionali. Nella classifica seguono  l’Austria con 997 rifugi e 50 mila chilometri di sentieri, 107 vette sopra i 3.000 metri e nessuna vetta oltre i 4.000. La Francia è a metà classifica con 46 mila chilometri di sentieri, 25 vette oltre i 4.000 metri e 159 rifugi.