Elezioni Comunali Milano, Salvini sfida Sala: ci vediamo al ballottaggio, qualcuno dovrà prendere un Maalox

Salvini dritto per dritto: «Luca Bernardo è il miglior candidato sindaco che Milano e il centrodestra potessero scegliere». Fontana pungente: «Abbiamo bisogno di un sindaco di tutta la città, come ha dimostrato di essere in queste settimane Luca Bernardo, e non di un sindaco del centro storico come è Sala». Infine lui, il primario di pediatria del Fatebenefratelli: «Il 4 ottobre Sala avrà un incubo».

Artiglieria pesante. Frasi a effetto. Matteo Salvini e Attilio Fontana. La Lega ha scelto il quartiere di Niguarda per il comizio finale di questa campagna elettorale a sostegno di Luca Bernardo. Il senso: noi in periferia, il centrosinistra nei salotti, leit motiv di questa strana corsa elettorale. «Non voglio lasciare Milano in mano a una sinistra inconcludente — ha attaccato il leader della Lega —. Io non vendo certezze. Ma ho la convinzione, girando Milano quartiere per quartiere, sentendo tanta gente silenziosa, dignitosa, laboriosa, quella che non risponde ai giornalisti o ai sondaggisti, che domenica a Milano ci sarà una sorpresa per cui qualcuno dovrà prendere un po’ di Maalox. E poi ci vediamo al ballottaggio». E ancora: «Dobbiamo riprenderci cura delle periferie di cui Sala si è assolutamente dimenticato».E infine: «Milano è una città d’acqua, bisogna riaprire i Navigli. Riscopriamo i Navigli restituiamo bellezza a Milano». Un sogno (archiviato) proprio di Beppe Sala, per dire.


«Uno dei motivi per cui Milano deve tornare al centrodestra è che i nostri sindaci, oltre che migliori, hanno anche una visione di dove vogliono portare la loro città — ha detto il presidente lombardo Attilio Fontana —. Se Milano è riuscita a diventare un punto di riferimento internazionale è grazie ai sindaci di centrodestra a partire dal sindaco Formentini. Poi grazie alle visioni di Albertini prima e Moratti poi. Quelli di centrosinistra hanno solo eseguito le indicazioni dei sindaci di centrodestra. Ma è passato tanto tempo, altre prospettive per il futuro non le abbiamo più viste. Abbiamo bisogno che si inverta la rotta».

LEGGI ANCHE

Infine il candidato Bernardo: «Oggi ho sentito il sindaco uscente parlare di voto disgiunto. Credo che abbia fatto un autogol, perché presumibilmente ha qualche problema. Inizierei a guardarmi a sinistra per capire se veramente sono uniti e insieme, se hanno gli stessi intenti o se vuole cambiare la squadra».

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Milano e della Lombardia iscriviti gratis alla newsletter di Corriere Milano. Arriva ogni sabato nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

27 settembre 2021 | 19:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/politica/21_settembre_27/elezioni-comunali-milano-salvini-sfida-sala-ci-vediamo-ballottaggio-qualcuno-dovra-prendere-maalox-7b76642a-1fb8-11ec-b908-b44816b61f2f.shtml