Voghera, sparatoria in piazza: arrestato l’assessore Massimo Adriatici per la morte di un 39enne

Massimo Adriatici, avvocato e assessore alla Sicurezza del comune di Voghera (Pavia), ha sparato, la scorsa notte, un colpo di pistola contro un uomo di 39 anni. L’uomo, di origini marocchine, è morto. La sparatoria è avvenuta intorno alle 23 davanti a un bar in piazza Meardi.

Secondo le prime ricostruzioni, effettuate dai carabinieri, sembra che prima della sparatoria ci sia stata una violenta discussione tra Adriatici e la sua vittima.

Adriatici avrebbe chiamato la Polizia per far arrivare una pattuglia in piazza Meardi perché l’uomo avrebbe infastidito gli astanti di un bar. Quest’ultimo lo avrebbe sentito mentre faceva la telefonata, gli si sarebbe avvicinato: di lì sarebbe cominciata una lite, degenerata poi in una colluttazione. «Sentendo la mia telefonata mi ha spinto facendomi cadere. Il colpo di pistola mi è partito cadendo», avrebbe detto Adriatici agli inquirenti. La sua pistola, calibro 22, sarebbe regolarmente detenuta.

La vittima è stata soccorsa dai sanitari del 118. Le sue condizioni sono apparse da subito molto serie. L’uomo è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale.

L’assessore vogherese si trova ora agli arresti domiciliari.

Le indagini sono in corso.

Chi è Adriatici

Originario di Voghera, ex poliziotto, assessore da ottobre del 2020, militante della Lega, Adriatici è titolare di uno studio di avvocatura molto noto e risulta «docente di diritto penale e procedura penale presso Scuola allievi agenti Polizia di Stato Alessandria» ed «ex docente dell’Università del Piemonte Orientale».

In un’intervista alla «Provincia Pavese» del 29 marzo 2018 affermava che «L’uso di un’arma deve essere giustificato da un pericolo reale, per la persona che la usa, per le sue proprietà o quelle altrui. Ma questo non significa farsi giustizia da soli. Ovvero, la legittima difesa si configura se sparo per evitare che qualcuno spari a me, o non ci sono altro mezzi per metterlo in fuga ed evitare che rubi. Sparare deve essere l’extrema ratio, l’ultima possibilità da mettere in atto se non ne esistono altre».

Le reazioni

<

p class=”chapter-paragraph”>In difesa di Adriatici si sono subito mossi i membri della Lega, a partire dal segretario Matteo Salvini: «Altro che far west», ha detto, «si fa strada l’ipotesi della legittima difesa». Opposta la posizione di Alan Ferrari, vicepresidente vicario dei senatori del Pd: «Mi auguro che la Lega al più presto prenda le distanze dal gesto di Adriatici. La giustizia fai da te non ha cittadinanza nelle nostre leggi e nella nostra convivenza».

Articolo in aggiornamento…

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/21_luglio_21/voghera-spari-piazza-muore-39enne-arrestato-l-assessore-sicurezza-massimo-adriatici-39c63ac4-e9f7-11eb-b40a-18a6d12f4688.shtml