Milano, aggressione omofoba in pieno centro, due ragazzi all’ospedale

Gli organizzatori del Milano Pride denunciano un’altra aggressione di natura omofoba. Sabato sera attorno alle 21 in via Manzoni due ragazzi gay sarebbero stati aggrediti mentre si stavano recando a cena in bicicletta. Un uomo, dopo averli insultati, avrebbe preso a pugni uno dei dei due mentre il compagno cercando di difendere il fidanzato si sarebbe ferito a una mano. “È un atto gravissimo. La nostra associazione esprime massima solidarietà alle vittime e le assisterà dal punto di vista legale. Ritorniamo a chiedere una rapida approvazione del ddl Zan come strumento utile a migliorare la vita della nostra comunità” così commenta Fabio Pellegatta,  presidente dell’Arcigay Milano.

L’episodio è stato denunciato via Twitter anche dal deputato Alessandro Zan, firmatario della proposta di legge omonima. Secondo la ricostruzione fornita dall’Arcigay i due aggrediti si sarebbero fatti medicare in ospedale dove sarebbero stati riscontrati un trauma cranico con tumefazioni al volto per un ragazzo e una frattura in quattro punti della mano per l’altro.

A fermare l’aggressore sarebbero arrivate, in base alla ricostruzione dell’associazione, due camionette dell’esercito che stazionavano in piazza Scala, attirate dalle grida, e alcuni esponenti delle forze dell’ordine. I fatti sono in corso di accertamento.


social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/06/27/news/milano_aggressione_omofoba_in_pieno_centro_due_ragazzi_all_ospedale-307970812/?rss