Antonio Di Fazio, una ragazza accusa il manager arrestato per violenza sessuale: “Sequestrata e sotto l’effetto della droga per due mesi”

Tenute sotto l’effetto della droga per giorni o addirittura per settimane. In un caso “quasi due mesi”. Quello che hanno ascoltato ieri gli inquirenti dalle ragazze che si sono presentate in procura per denunciare le violenze di Antonio Di Fazio, va oltre l’immaginazione. E supera, in gravità, di gran lunga il racconto della prima vittima, che con la sua denuncia ha portato all’arresto dell’imprenditore farmaceutico, 50 anni, venerdì scorso.

Le ragazze hanno raccontato di essersi trovate immobilizzate, nell’impossibilità di muovere braccia e gambe, all’interno dell’appartamento di oltre 110 metri quadri in via Tamburini. Gli investigatori parlano di una vera e casa “casa degli orrori”.

Nell’abitazione le ragazze, giovani studentesse ventenni, venivano condotte dopo aver risposto ad annunci per uno stage o un contratto di apprendistato. Invece di un colloquio professionale si ritrovavano nella rete di Di Fazio, alla quale partecipavano – è il sospetto dei pm Letizia Mannella e Alessia Menegazzo – anche altre persone. Complici su cui ora sono in corso accertamenti.


social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/05/25/news/antonio_di_fazio_manager_arrestato_ragazze_arrestate_sequestrate_per_settimane-302700976/?rss