Vaccini anti Covid sugli over 80 senza appuntamento: si presentano in 5.000, dose per l’81%

Erano tutti iscritti al vecchio portale mal funzionante dell’agenzia Aria e non avevano appuntamento per il vaccino: c’è stato l’assalto, come previsto, negli hub vaccinali di tutta la Lombardia, da parte degli anziani ultra 80 enni “dimenticati” dal vecchio sistema informatico regionale, ora sostituito da Poste. In  quasi 5 mila si sono presentati fin dal mattino presto e l’81 per cento ha ricevuto la prima dose Pfizer. Gli altri hanno avuto appuntamento per un giorno della settimana.

Era stata la vicepresidente della Regione, Letizia Moratti, di fronte alle proteste degli esclusi e dei dimenticati, ad aprire le porte e invitare gli over 80 rimasti senza appuntamento a presentarsi spontaneamente. E i pensionati l’hanno ascoltata. “Ha dato risultati molto positivi la campagna di vaccinazione degli over 80 senza appuntamento che da oggi, raccogliendo l’invito della Regione, potevano presentarsi spontaneamente ai centri vaccinali – si legge in una nota della  Direzione Generale Welfare –  Ammontano in totale a 4.939 gli ultraottantenni giunti spontaneamente ai punti vaccinali. A 3.994 di essi è stata inoculata la prima dose di vaccino (81%). La maggior parte di chi si è presentato senza appuntamento è stata dunque gestita e vaccinata contestualmente. Per quanto riguarda i cittadini non vaccinati oggi, in alcuni casi si è proceduto a fissare l’appuntamento tra domani e l’11 aprile, mentre altri cittadini che non rispondevano ai criteri d’età sono stati invitati a prenotarsi tramite il portale di Poste”.

In mattinata c’erano state code e proteste in alcuni centri vaccinali, come l’ospedale vecchio di Monza, e a Varese. Ma alla fine, quasi tutti gli anziani arrivati sono stati vaccinati, anche se dopo qualche attesa al freddo. I medici e gli infermieri si sono fatti in quattro per non lasciare nessuno senza vaccino.

Alcuni anziani, accompagnati dai badanti o dai famigliari, a Milano hanno anche girato diversi hub, prima di trovare quello disponibile per la vaccinazione senza troppa attesa. Comunque, i numeri sono stati alti ovunque. Oltre 210 al Niguarda e altrettanti fra Fiera e Policlinico, a Milano; 100 a Trenno e a Baggio, gestiti da Asst Santi Paolo e Carlo; 164 solo nella mattina all’Asst di Monza, altrettanti a Varese- Schiranna. Intanto il portale di Poste continuava a macinare prenotazioni per i 75-79 enni e per gli ultra 80 enni che ancora non si erano prenotati: sono oltre 292 mila le persone già iscritte nel sistema, che respinge però quelli che si erano prenotati con Aria.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/04/07/news/cinquemila_anziani_fuori_ista_vaccino_lombardia_over_80_covid-295457124/?rss

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.