Naviglio Martesana, 40enne precipita dal ponte e muore. Forse ha ceduto la balaustra

Una caduta verticale di quasi quattro metri. L’impatto col pavé davanti ai glicini di Cassina de’ Pomm è violento. Anzi letale. Perché il quarantenne che attorno alle 18.30 è precipitato dal ponticello che attraversa il Naviglio Martesana all’altezza del civico 194 di via Melchiorre Gioia morirà poco dopo all’ospedale Niguarda. Sul posto, oltre ai soccorsi, numerose squadre della polizia locale, per ricostruire la dinamica.

Di certo su quel ponte, al momento dell’incidente, si trovavano almeno due persone. All’improvviso — per cause da accertare — un pezzo della struttura ha ceduto improvvisamente e l’uomo è precipitato, verosimilmente di schiena, fino a schiantarsi al suolo. Gli operatori dell’Amsa hanno lavorato a lungo e hanno dovuto chiamare nel tentativo di cancellare le tracce dell’intensa e ampia chiazza di sangue rimasta sul selciato a pochi metri dal parapetto sulla Martesana, proprio di fronte alla chiesa di Santa Maria Goretti. Lì vicino, prima di essere a sua volta trasportato in ospedale in evidente stato di choc, un coetaneo della vittima in lacrime. Il primo e fondamentale testimone in queste prime ore di indagine per ricostruire cosa possa aver provocato il cedimento di quel pezzo del ponte.

2 aprile 2021 | 22:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_aprile_02/naviglio-martesana-40enne-precipita-ponte-muore-forse-ha-ceduto-balaustra-a7b2e35e-93e7-11eb-a162-c78b02fef827.shtml