In Lombardia ripartite le vaccinazioni AstraZeneca. Nessuna defezione, si presentano in cento in più

Nessuna defezione al centro vaccinale del Policlinico in Fiera a Milano nel primo giorno di ripresa delle vaccinazioni con il prodotto di Astrazeneca. Anzi, circa 100 persone in più si sono presentate e si sono messe in coda per essere vaccinate. Tutte le 800 persone prenotate oggi dalle 15 alle 20 sono state vaccinate, senza che si registrassero defezioni, si spiega dal Policlinico di Milano. Più di un centinaio di persone, che avevano l’appuntamento al mattino e che non hanno ricevuto l’annullamento, vengono vaccinate a oltranza, con l’obiettivo di somministrare a tutti la dose di vaccino.

Dal Policlinico si sottolinea che oggi sono ripartite le somministrazioni del vaccino Astrazeneca a un ritmo di 2 mila iniezioni al giorno. A queste si aggiungeranno circa 500 dosi al giorno per recuperare in poco tempo le oltre 7 mila somministrazioni mancate a causa dello stop in via precauzionale del prodotto del gruppo anglosvedese. Il Padiglione del Policlinico in Fiera è operativo già da oggi, ed entro stasera è prevista la vaccinazione delle prime 800 persone.

Con l’approvazione del vaccino appena rinnovata dall’Ema, i due centri vaccinali del Policlinico di Milano sono già a regime per massimizzare la campagna di protezione contro Covid-19: uno, attivo in ospedale, non ha mai interrotto le somministrazioni della formulazione Pfizer/Biontech e sta per estendere il bacino dei riceventi con oltre 7 mila pazienti estremamente vulnerabili più i loro caregiver, l’altro, attivo alla Fiera di Milano, ha ripreso immediatamente le somministrazioni con la formulazione Astrazeneca.

In magazzino ci sono 350 mila dosi pronte per essere usate

Sono ripartite dal drive through della Difesa le somministrazioni del vaccino AstraZeneca. Via libera da oggi alle somministrazioni anche in tutti i centri vaccinali di Milano e della Lombardia. In magazzino ci sono 350 mila dosi pronte per essere usate per immunizzare il mondo della scuola e dell’università. E’ arrivato il via libera del Ministero della Salute, dopo lo sblocco deciso ieri da Ema a livello europeo: chi aveva l’appuntamento ha ricevuto la conferma per oggi (o entro i prossimi sette giorni) via sms e si faranno i doppi turni e gli straordinari anche nel fine settimana per cercare di smaltire in fretta i 30 mila che hanno avuto il messaggio con il rinvio del precedente appuntamento a causa della pausa imposta sul vaccino ango-svedese lunedì scorso.

Al Policlinico di Milano si riparte a un ritmo di 2 mila iniezioni al giorno. A queste si aggiungeranno circa 500 dosi al giorno per recuperare in poco tempo le oltre 7 mila somministrazioni mancate a causa dello stop in via precauzionale. Al padiglione del Policlinico in Fiera entro stasera è prevista la vaccinazione delle prime 800 persone.

In ospedale sono in corso anche le vaccinazioni dei primi fra gli oltre 7 mila pazienti estremamente vulnerabili più i loro caregiver; l’altro hub, attivo alla Fiera di Milano, ha ripreso immediatamente le somministrazioni con la formulazione AstraZeneca, con turni dalle 8 alle 20, sette giorni su sette, per vaccinare insegnanti e personale scolastico di supporto, insieme alle Forze dell’Ordine e alle categorie professionali con priorità (farmacisti, odontoiatri, volontari del trasporto sanitario, ecc.). A oggi e in poco più di un mese, al padiglione in Fiera sono state somministrate circa 29 mila dosi di vaccino. In questo Centro vaccinale inoltre si recupereranno entro una decina di giorni tutte le prenotazioni rinviate a causa della sospensione cautelativa dell’Ema. 

Oggi si riparte con 500 vaccini al giorno anche all’Ospedale San Giuseppe – Gruppo MultiMedica presso lo Spazio Olona del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, dove le iniezioni verranno fatte fino al 30 aprile con elenchi forniti da Ats Città Metropolitana, nella sede dello Spazio Olona, ingresso da Via Olona 6. L’idea è di aumentare gradualmente il numero di dosi inoculate a insegnanti e del personale scolastico, vaccinando dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle 17,20. Riprendono anche le vaccinazioni al drive through di Trenno gestito da Asst Santi Paolo e Carlo in collaborazione con l’esercito, al ritmo di 600 al giorno, per salire a 1200 dalla prossima settimana. In corso le iniezioni all’ospedale militare di Baggio, dove vengono vaccinati inoltre gli anziani over 80.

Regione Lombardia ricorda che per accedere alla campagna vaccinale anti-Covid, gli insegnanti e il personale scolastico dovranno registrare la propria adesione sul portale https://vaccinazionicovid.servizirl.it/  oppure in farmacia o dal proprio medico di famiglia. In un secondo momento, il Servizio Sanitario Regionale contatterà direttamente i cittadini per comunicare giorno, ora e sede presso cui recarsi. Non è possibile presentarsi nelle sedi vaccinali senza prenotazione.
 

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/03/19/news/vaccini_ripartenza_astrazeneca_milano_fiera_trenno_baggio_covid-292938033/?rss