Coronavirus Milano, i tre quartieri con l’indice di contagio più alto: Bicocca, Crescenzago, Bligny-Bocconi

Sulla mappa saltano all’occhio tre macchie viola scuro all’interno dei confini di Milano. Corrispondono ai cap 20126, 20132, 20136, ovvero i quartieri Bicocca, Crescenzago, Bligny-Bocconi. In queste aree i casi di coronavirus sono più alti che nel resto della città e sforano la soglia d’allerta. Lo mette in evidenza il report quotidiano prodotto dall’Ats Milano-Città metropolitana.

Nel monitoraggio si usa come parametro il numero di contagi ogni 100 mila abitanti (in sette giorni). Sopra i 250, scatta l’allarme. Anche sulla base di questo indicatore nelle scorse settimane alcuni Comuni lombardi sono stati messi in fascia rossa (ora passati come il resto della regione all’arancione scuro). È difficile che all’interno della stessa metropoli vengano applicate misure diverse a seconda dell’incidenza. Quelle tre macchie scure sulla mappa indicano però che l’epidemia sta correndo veloce non solo nei Comuni dell’hinterland, ma anche a Milano città. Molti Comuni tra il Milanese e il Lodigiano, territorio di competenza di Ats, sono viola. Se ne contano 13 a Ovest, due nel Nord, 22 nell’area Melegnano-Martesana.

LEGGI ANCHE

8 marzo 2021 | 17:57

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_marzo_08/bicocca-crescenzago-bligny-bocconi-tre-zone-contagi-oltre-limiti-f9f05c78-8028-11eb-a06c-fddde4eb7de2.shtml