Vaccini Covid Lombardia, a chi tocca dopo gli anziani? Quando sarà il mio turno? Domande e risposte

A quasi due mesi dall’avvio della campagna, sono circa 600 mila le dosi di vaccino anti-Covid somministrate in Lombardia. Le iniezioni sono partite nel V-Day del 27 dicembre 2020. Come previsto a livello nazionale, medici, infermieri, ospiti delle residenze sanitarie e anziani sono stati i primi a essere protetti.

1)Tutto il personale sanitario che ha richiesto la vaccinazione l’ha già ricevuta?

Finora il personale sanitario e sociosanitario delle strutture pubbliche e private ha ricevuto 339 mila dosi. Sono in corso gli ultimi richiami per questa categoria.

2) Con quale vaccino vengono protette queste persone?

Con il siero Pfizer (con un secondo richiamo dopo 21 giorni) e Moderna (con seconda dose dopo 28 giorni).

3) Gli anziani delle residenze sanitarie assistenziali sono stati tutti vaccinati?

Anche per questa categoria la campagna è in via di conclusione.

4) Quale vaccino si usa per gli ospiti delle rsa?

Soprattutto il siero Pfizer.

5) Medici e infermieri liberi professionisti sono stati protetti?

Queste categorie, insieme ai farmacisti, ai lavoratori della rete sanitaria extra-ospedaliera e del sistema sociale e agli appartenenti ad altri ordini di professioni sanitarie, rientrano della fase 1 bis. Le vaccinazioni sono iniziate il 10 febbraio e sono tuttora in corso. In Lombardia sono state raccolte circa 150 mila adesioni.

6) Con quale tipo di vaccino?

Con il siero Astrazeneca se rientrano nelle fasce di popolazione per cui è indicato. Diversamente, con Pfizer. Per Astrazeneca è previsto un richiamo idealmente nel corso della dodicesima settimana e comunque a una distanza di almeno dieci settimane dalla prima dose.

7) Quando toccherà alle forze dell’ordine?

Da giovedì 18 febbraio sono iniziate le vaccinazioni anche sulle forze dell’ordine. Il vaccino utilizzato è quello di Astrazeneca ed è somministrato al personale di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco e membri dell’operazione Strade Sicure. Da lunedì 22 febbraio le iniezioni cominceranno anche sugli agenti di Polizia locale.

8) Quando toccherà agli insegnanti?

Sono i prossimi ad essere coinvolti nella campagna, probabilmente nell’arco di qualche settimana. La Regione sta lavorando all’organizzazione degli appuntamenti ma non ha ancora comunicato una data di avvio. È previsto anche per questa categoria l’uso del vaccino Astrazeneca, ad eccezione dei soggetti per cui non è indicato.

9) E ai pazienti fragili o con malattie croniche?

Per queste persone è previsto l’uso del vaccino Pfizer e l’organizzazione delle somministrazioni è strettamente legata alla disponibilità di dosi. Nell’ultima commissione Sanità in Regione la direzione Welfare non ha saputo indicare con precisione una data di partenza. Rientrano comunque nella fase 2 della campagna.

10) Chi non rientra in queste categorie quando avrà diritto alla vaccinazione?

Il Pirellone intende proteggere tutta la popolazione lombarda entro l’estate, disponibilità di dosi permettendo. Di nuovo però non sono state comunicate date precise, a causa dell’incertezza delle consegne.

11) Anche i bambini saranno vaccinati?

Al momento non sono stati approvati vaccini anti-Covid per i minori di 16 anni. Sono in corso alcune sperimentazioni, anche in ospedali lombardi. Tra gli altri, il Buzzi di Milano è stato scelto dalla Janssen, azienda del gruppo Johnson & Johnson, come centro per la sperimentazione sui minori di un siero contro il coronavirus.

21 febbraio 2021 | 07:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_febbraio_21/vaccini-covid-lombardia-turni-tappe-prenotazioni-pfizer-astrazeneca-anziani-adulti-bambini-db32467e-740d-11eb-88fd-12da203c2b8b.shtml

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.