Vaccino in Lombardia per gli over 80: oltre 100 mila richieste in un’ora sul portale della Regione che va subito in affanno

Un’ora di attesa, 41 mila persone in coda alle 13.06, dopo 6 minuti dall’entrata in funzione del portale per registrare gli anziani che vogliono aderire alla campagna vaccinazioni anti-Covid della Regione Lombardia. E alla fine, con qualche fatica dato che il sistema non accetta il numero di cellulare, l’iscrizione al sito è fatta. Alle 15,15, dopo poco più di due ore dall’avvio del servizio sono 12.095 le adesioni raccolte sul portale . Di queste 1.488 sono state effettuate tramite le farmacie e 88 dai medici di base. 114.000 sono gli utenti in coda.

Il sistema però evidentemente non regge la mole di domande: alle 14 sono già oltre 101 mila i cittadini che stanno cercando di registrare un nome di un parente over 80 desideroso di immunizzarsi dal coronavirus. Dall’assessorato al Welfare della Regione ammettono che ci sono “rallentamenti” dato che le persone che entrano nel sistema sono mille all’ora e altrettante le adesioni che vengono recepite dalla pagina alla quale si viene ammessi dopo una “sala d’attesa” di circa un’ora.

Vaccino anti Covid agli over 80 a Milano, medici di base sommersi dalle richieste di prenotazioni: “Così non ce la facciamo”

Il portale chiede di immettere dati anagrafici e numero della tessera sanitaria assieme al codice fiscale, poi chiede un numero di cellulare per inviare la conferma dell’appuntamento per l’iniezione in uno dei 200 centri vaccinali presso gli ospedali lombardi. Ma il numero di cellulare non viene accettato dal sistema e non viene inviato l’sms col codice per procedere: un problema che riguarderebbe però solo la Tim. “Si sono verificati dei rallentamenti nelle adesioni online alla campagna vaccinale per gli over 80 in Lombardia, e il motivo, spiegano dalla Regione, non è il portale che non ha problemi, ma un blocco dell’invio di sms di risposta da parte di Tim, a cui è stato chiesto di risolvere il problema.
Dopo la prima fase di registrazione, viene infatti inviato il messaggio con un codice di sicurezza che deve essere inserito sul portale per finalizzare l’adesione. Ma non arrivando in tempo l’sms, scade il tempo per concludere la registrazione e bisogna rimettersi in coda”, fanno sapere dalla Regione.

. Quindi, se non si vuole essere mandati fuori dalla procedura, conviene rapidamente mettere un telefono fisso – se lo si possiede – e andare avanti accettando le clausole sulla privacy. Quando l’operazione è conclusa, il sistema si complimenta per l’avvenuta registrazione e invia un modulo con il numero di pratica e le avvertenze sulle fasi successive.

Dalla Regione confermano che anche le registrazioni presso le farmacie e i medici di base stanno avviandosi con 680 pratiche fatte in una delle 3 mila farmacie di Ferderfarma e 49 negli studi medici. Alle 14 e 30 sono già 6.575 le adesioni fatte tramite portale, 110 mila gli anziani in coda telematica.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/02/15/news/vaccino_coronavirus_lombardia_fase_2_anziani_portale_regione_prenotazioni-287685365/?rss