Milano, organizzano festa notturna in un hotel in pieno centro: 18 giovani denunciati

Non soltanto hanno infranto le normative anti-Covid, ma hanno anche fatto un tale baccano, tra schiamazzi e danni agli arredi, da farsi sentire fin dalla strada. E hanno picchiato un rider che aveva portato loro le pizze. Si è conclusa con una doppia denuncia la «notte brava» di 18 ragazzi milanesi, di età compresa tra i 15 ed i 23 anni (cinque sono minorenni), che hanno pensato bene di passare un venerdì sera alternativo organizzando una festa «abusiva» in un hotel-residence del centro, nel quale soltanto in due avevano prenotato regolarmente e gli altri si erano «imbucati».

La polizia è intervenuta per la prima volta all’una meno un quarto della notte tra venerdì 8 e sabato 9 gennaio, dopo la telefonata di alcuni ospiti dell’ApArt Hotel di via Lupetta 5, nella centralissima zona di via Torino. I clienti si erano lamentati per schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da altri alloggi e dalle scale dello stesso hotel; dopo le loro rimostranze, i ragazzi avevano anche spaccato la serratura della loro camera. Giunti sul posto, gli agenti hanno sentito urla e musica ad alto volume fin dalla strada; entrati nel cortile hanno notato diversi ragazzi correre dai ballatoi rifugiandosi all’interno di singoli alloggi del residence, e ne hanno intercettati tre identificandoli.

Dopo aver parlato con i clienti che avevano avuto la serratura spaccata, gli agenti hanno chiamato un referente della struttura e si sono fatti aprire la porta dell’alloggio adiacente, dove si erano rifugiati tre degli «abusivi»: due ragazzi di 20 e 21 anni e una ragazza di 19. I tre, dopo essere stati identificati, hanno lasciato la struttura spontaneamente.

Ma la notte brava non era ancora finita: alle 2 la polizia è stata chiamata di nuovo da un rider che, dopo aver consegnato alcune pizze, era stato picchiato da un gruppo di giovani davanti al portone di via Lupetta 5. Gli agenti hanno effettuando un secondo controllo, e hanno ritrovato nell’alloggio gli stessi tre ragazzi in compagnia di altri quattro, tre ragazze e un ragazzo tra i 19 ed i 24 anni. Anche in questa occasione tutti i giovani sono stati identificati e hanno lasciato la struttura.

Alle 05.30 è giunta alla Centrale Operativa della Questura una terza segnalazione di schiamazzi e danni nello stesso albergo, e le Volanti sono tornate in via Lupetta 5 per la terza volta nella stessa nottata. A quel punto gli agenti, persa la pazienza, hanno passato al setaccio tutto l’albergo e hanno rintracciato 18 ragazzi, tra cui gli stessi già identificati e allontanati prima. I giovani si sono mostrati insolenti e insofferenti, dandosi la colpa uno con l’altro per gli schiamazzi e sostenendo che i danni erano stati fatti da altri amici già andati via. I poliziotti hanno verificato che soltanto due di loro risultavano regolarmente registrati in uno degli alloggi della struttura.

Alla fine le Volanti hanno accompagnato in Questura tutti i 18 giovani per una loro completa identificazione, essendo alcuni, tra l’altro, privi di documenti. Sono stati tutti denunciati in stato di libertà per disturbo del riposo delle persone; saranno anche sanzionati per la violazione della normativa anti Covid vigente. Quattro dei minori sono stati affidati ai rispettivi genitori mentre un quinto, un ragazzo marocchino di 16 anni, è stato riaffidato alla comunità dalla quale si era allontanato.

9 gennaio 2021 | 16:21

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_gennaio_09/milano-organizzano-festa-notturna-un-hotel-pieno-centro-18-giovani-denunciati-b0661fb0-5289-11eb-bd49-c1eb648dc155.shtml