Gian Vincenzo Zuccotti, il medico in pista per sostituire Gallera alla Sanità in Lombardia

Sarà Gian Vincenzo Zuccotti, preside della facoltà di Medicina dell’università Statale e primario di Pediatria dell’ospedale dei bambini Vittore Buzzi (quello dove, tra l’altro, è nata una delle figlie di Matteo Salvini), salvo sorprese dell’ultima ora, il nuovo assessore lombardo al Welfare al posto di Giulio Gallera. L’interessato, interpellato al telefono, conferma di essere stato contattato nei giorni scorsi e di avere dato la sua disponibilità ad assumere l’incarico.

L’assessore Gallera tra polemiche e gaffe: dall’indice Rt alla corsa fuori Milano

L’indiscrezione sul nome di Zuccotti era già circolata nelle scorse settimane, ma ha ripreso vigore ieri sera al termine di una giornata di incontri e telefonate dopo che la Lega aveva chiesto apertamente la testa di Gallera, irritata per le giustificazioni date per il ritardo dell’avvio della campagna di vaccinazione anti-Covid (“I medici sono in ferie”). “Vedrete nei prossimi giorni – taglia corto Matteo Salvini interrogato sulla questione – quando le cose saranno fatte, lo saprete”. L’atteso rimpasto dovrebbe avvenire infatti entro metà mese. Il via libera definitivo, però, potrebbe arrivare da un tavolo nazionale del centrodestra per sbloccare anche le candidature a sindaco per le prossime elezioni amministrative.

Gallera prova ancora a resistere pur di conservare un posto della giunta guidata da Attilio Fontana anche con un’altra delega. Per esempio, come assessore alle Attività produttive e al Commercio al posto di Alessandro Mattinzoli. Il leader della Lega sembra lasciare uno spiraglio a questa ipotesi quando afferma: “Non faccio mai questioni di nomi, il nostro impegno è che nel 2021 la Lombardia corra”. Anche se Fontana si sarebbe molto irritato dopo che Gallera lo ha chiamato in causa per giustificare le sue dichiarazioni nella recente intervista alla Stampa sostenendo di averle concordate con il governatore. Per non parlare dei partiti di centrodestra che governano la Lombardia, che sembrano ormai considerare la presenza dell’attuale assessore regionale al Welfare un intralcio. Tanto da non garantire più la tenuta della maggioranza nel caso qualche forza politica presentasse una nuova mozione di sfiducia contro Gallera in Consiglio regionale.

Del resto, il silenzio di Forza Italia, il partito al quale appartiene l’assessore, dopo l’attacco della Lega contro la gestione della campagna di vaccinazione anti- Covid, ieri pesava come un macigno. Proprio nelle stesse ore in cui si discuteva sulla sorte dell’attuale responsabile della sanità lombarda. Ecco perché proprio i forzisti ammettono apertamente che le ultime resistenze alla nomina del tecnico Zuccotti al vertice del Welfare potrebbero cadere nelle prossime ore.

Il rimpasto dovrebbe riguardare anche altri due assessorati della Lega. Quello alla Famiglia, dove c’è Silvia Piani, e quello dello Sport e Giovani, attualmente assegnato a Martina Cambiaghi. Per il primo incarico, il partito di Salvini starebbe pensando all’ex ministra della Famiglia, Alessandra Locatelli. Per il secondo, una ipotesi in campo sarebbe la promozione da sottosegretario ai Grandi Eventi ad assessore allo Sport dell’ex campione olimpico di canoa, Antonio Rossi. Anche in vista dell’organizzazione dei Giochi invernali di Milano- Cortina 2026. C’è chi mette in discussione anche l’assessora Lara Magoni di Fratelli d’Italia, ma il suo ritorno in Consiglio regionale farebbe saltare il seggio di Barbara Mazzali o quello di Franco Lucente.

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/01/05/news/chi_e_gian_vincenzo_zuccotti_il_medico_in_pista_per_sostituire_gallera_alla_sanita_in_lombardia-281180922/?rss