Lockdown a Milano, Sala scrive a Speranza: «Ora sarebbe sbagliato. È una idea di Ricciardi o del ministero?»

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e quello di Napoli, Luigi de Magistris, hanno scritto una lettera al ministro della Salute, Roberto Speranza, per chiedere chiarimenti sulle affermazioni fatte dal consulente del ministero, Walter Ricciardi, che ha parlato di un lockdown «necessario» nelle due città. «Stamattina ci siamo sentiti con il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, perché ieri il consulente del ministero della Salute, il professor Ricciardi, ha evocato un lockdown a Napoli e Milano – ha spiegato Sala in un video suoi social -. Abbiamo scritto al ministro per chiedergli se quella è un’opinione del suo consulente o è un’opinione del ministero e, nel caso fosse un’opinione del ministero, se è basata su dati e informazioni che il ministero ha e noi non abbiamo».

Il sindaco ha poi ricordato i dati sanitari di Milano relaviti alla diffusione dell’epidemia e al suo “peso” sulle strutture sanitarie: «oggi abbiamo meno di 300 terapie intensive, ne abbiamo avute 1.700 nella primavera scorsa, sono in crescita ma stiamo facendo dei sacrifici, vediamo cosa succederà» riferendosi soprattutto a quanto detto ieri durante l’intervista a Milena Gabanelli e cioè che a Milano c’è ancora un “tempo di osservazione” di 10, 15 giorni prima di prendere una decisione “estrema” come quella del lockdown totale cittadino.

Leggi anche

(Pezzo in aggiornamento)

28 ottobre 2020 (modifica il 28 ottobre 2020 | 12:28)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #corriereit https://www.corriere.it/cronache/20_ottobre_28/lockdown-milano-sala-scrive-speranza-ora-sarebbe-sbagliato-idea-ricciardi-o-ministero-576cf1d0-190a-11eb-b299-55dcc243e9fe.shtml