Smog, l’Area B a Milano sarà attivata a metà ottobre. Sui monopattini più multe per chi non rispetta le regole

 A Milano Area B, la zona a traffico limitato che comprende quasi tutta la città, potrebbe essere riattivata a metà ottobre o comunque con l’inizio della stagione termica. “L’area B andrà gestita con flessibilità, è chiaro che andiamo nella stagione termica invernale e per cui l’inquinamento si alzerà e quindi può aver senso riattivarla – ha detto Beppe Sala a margine della festa della Polizia locale -.  Ma se la situazione sanitaria dovesse poi peggiorare la riapriremo, probabilmente la gestiremo con l’attenzione e la flessibilità, non c’è spazio per ideologismi, c’è invece necessità di ragionare con molto pragmatismo”. Per quanto riguarda invece la richiesta del consigliere del Pd, Carlo Monguzzi, di inasprire Area C il sindaco ha risposto che “non so cosa possa voler dire, Area C rimarrà com’è”.

Il consigliere Pd Monguzzi, in una interrogazione all’assessore alla Mobilità Marco Granelli aveva chiesto di “potenziare” Area C e riattivare Area B.  “Il traffico aumenta, lo smog pure, lo vediamo tutti, e l’ha denunciato in questi giorni Legambiente Lombardia – commenta in una nota -. In area C crescono gli ingressi come nell’epoca pre-Covid: significa che il provvedimento non drena più il traffico, non lo fa diminuire.  Va modificata e potenziata”. Area B “è in purgatorio, bisogna riattivarla subito ma senza le deroghe, Move in e scatola nera, che di fatto ne vanificherebbero gli effetti”. E conclude: “ciclabile e monopattini non bastano”.

La stretta sui monopattini

Sala interviene anche sul tema dei monopattini e i dati riferiti dalla Procura di Milano che dicono che sono in circolazione più di quelli consentiti. “Se è così è una cosa grave. Per cui suggerirei di togliere immediatamente l’autorizzazione a chi ha messo in  giro più monopattini del previsto”, dice Sala. “Dobbiamo essere più attenti in generale sulla gestione dei monopattini”. Anche sulle multe a chi non rispetta le norme stradali: “Sto invitando il comandate” della Polizia locale “ad essere più severo”. E ancora: “Chi porta i monopattini deve stare più attento. Mi preoccupa per esempio una cosa: che vengano lasciati un po’ a caso e penso ai ciechi, a chi va in giro in carrozzella – conclude – almeno su quello chiederei una immediata attenzione. Metteteli al posto giusto, in condizioni di non intralciare chi ha problemi di mobilità”.
 
social experiment by Livio Acerbo #greengroundit #repubblicait https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/10/04/news/area_b_diesel_meta_ottobre_milano-269414457/?rss